Home / Molise / L’Acqua: grande risorsa del Matese
casa-di-riposo-anziani-samnium-vinchiaturo

L’Acqua: grande risorsa del Matese

L’annuale manifestazione sull’acqua, in quanto risorsa primaria per i futuri programmi sostenibili diretti alla salvaguardia del bene della vita nell’ambito del poliedrico ecosistema terrestre, si è svolta nel Borgo di Sassinoro, un affascinante luogo che ha messo in contatto l’intero Comprensorio Matesino con il mondo consapevole dell’ambientalismo italiano. L’organizzazione è stata curata dalla policentrica associazione “Paesi dell’Acqua” che, oltre a snocciolare un ricco programma operativo all’insegna di incontri, convegni e visite guidate lungo le bellezze naturalistiche del Matese, ha ricordato l’importanza del bacino idrografico dell’Appennino sannita, da troppo tempo ignorato dalle sovrastrutture burocratiche regionali.

Il Comprensorio matesino, oltretutto, è stato segnato da lunghi anni di clientelismo politico che non è stato capace di leggere il futuro qualitativo di una terra meravigliosa, perfettamente in simbiosi con la laboriosità del cittadino onesto appenninico. Purtroppo qualche ex sindaco ha preferito l’aspetto edonistico della propria figura pubblica alla concretezza della politica programmatica, sicché il risultato è sotto gli occhi di tutti: debiti contabili, scarsa infrastrutturazione primaria e secondaria, povertà lavorativa. Ciononostante, il territorio è riuscito, malgrado le ingiustizie subite, a ritrovare slancio vitale, come attestano i casi di Guardia Sanframondi e Morcone.

Hanno aderito alla manifestazione: Uncem Nazionale,Roma; Provincia di Benevento; Unione Montana dei Monti Azzurri (MC); Comunità montana Gelbison e Cervati (SA); Comunità Montana Titerno Alto Tammaro; Comuni di Santorso (VI), Morcone (BN), San Potito Sannitico (CE), Pomaretto (TO), Berceto (PR), Pontremoli (MS), Pontelandolfo (BN), Serino (AV), Pettorano Sul Gizio (AQ), Adria (RO), Marano Vicentino (VI), Campolattaro (BN), Casalduni (BN), Zugliano (VI), Bergolo (CN), Santa Croce del Sannio (BN), Capracotta (IS), Campobasso, Montesano sulla Marcellana (SA), Cannalonga (SA), Ingria (TO), Seniga (BS), Forum dei Giovani Sassinoro (BN), Santo Stefano Quisquina (AG), Alessandria Della Rocca (AG), Caposele (AV). Allo stesso tempo, il ricco cartellone organizzativo è stato interpretato dalle seguenti realtà imprenditoriali e sociali: Generazioni Future, GAL AltoTammaro “Terre dei Tratturi” (BN), Italya Srl – Napoli, Re Mida Società Cooperativa Onlus Benevento, Bhumi Ceramica – Forino (AV), Società Cooperativa Rurale “l’Incartata” – Calvanico (SA), Azienda Agricola Aia dei Colombi, Guardia Sanframondi (BN), Webeetle srl – Angri (SA), Azienda Agricola Bake – Sassinoro (BN), Slow food Campania. Infine, sul piano internazionale, hanno dato lustro alla suindicata manifestazione le seguenti organizzazioni: Geeoclube Associaçao Juvenil – Rio Tinto, Portogallo, Birstonas Tourism Information – Birstonas, Lituania, Secrètariat International de l’Eau Montreal, Canada / Strasbourg, Francia, Amidi – Rabat – Salé, Marocco, Association Community Development Institute Macedonia – Tetovo Macedonia, Aer Aqua Terra Onlus – Grez- Doiceau, Belgio, Udhetim i Lire – Liberi di Viaggiare – Durazzo Albania, Municipality of Novaci – Macedonia, Association of Albanian Municipalities, Urban Research Institute – Tirana Albania, Alda – European association for local democracy – Strasburgo – Bruxelles – Vicenza – Skopje – Chisinau – Tunisi, Global Water Museum – Venice.

Un evento, quindi, che dovrà sempre più difendere la ricchezza naturalistica del Matese.

villa_fata_castropignano

About Domenico Rotondi

Domenico Rotondi

Potrebbe interessarti anche:

Basket/Magnolia, secondo posto al Memorial ‘Teli’: pagato l’avvio contro Costa Masnaga

Un altro secondo posto, dopo quello del memorial ‘Passalacqua’ a Ragusa. Nell’estate 2021 in casa …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: