Home / Molise / Rotello diventa cardioprotetto grazie all’Avis
banner-residenza-samnium

Rotello diventa cardioprotetto grazie all’Avis

Un gruppo di volontari molto attivi che persegue l’obiettivo di diffondere la cultura della prevenzione. È l’AVIS ‘Angelo Tatta’ di Santa Croce di Magliano, che ha donato al Comune di Rotello un defibrillatore, organizzando al contempo una dimostrazione utile a invogliare quante più persone possibile ad apprendere le nozioni base per intervenire in caso di emergenza.

Lo strumento salvavita è stato consegnato dal presidente dell’associazione Flaviano Alfieri al vicesindaco di Rotello Massimo Marmorini. Il piccolo centro bassomolisano ora è cardioprotetto grazie al contributo di tanti cittadini che hanno risposto all’appello dell’AVIS di Santa Croce di Magliano.

Durante l’inverno scorso infatti i componenti del direttivo di Rotello hanno promosso e gestito una raccolta fondi che ha coinvolto centinaia di persone residenti nel paese, ma anche oltre confine e all’estero. Nell’arco di pochi giorni sono stati registrati moltissimi consensi, segno della grande sensibilità e soprattutto dell’unità di intenti che caratterizza i due centri. 

Alla cerimonia di consegna del defibrillatore, svoltasi ieri (domenica 31 maggio) in piazza, hanno partecipato i componenti del direttivo dell’AVIS Santa Croce, il direttore sanitario dell’associazione Pasquale Marino e i volontari della Croce Rossa Italiana. Dando prova della loro grande professionalità, i membri della Croce Rossa hanno tenuto una sorta di ‘lezione’ pratica, illustrando l’utilizzo dello strumento alla presenza anche del responsabile territoriale Achille Franzoni.

Grande soddisfazione è stata espressa dal presidente Alfieri, pronto a ringraziare i volontari per l’impegno profuso e per essere riusciti a coinvolgere l’intera comunità verso una causa importante. L’AVIS Santa Croce tra l’altro ha aderito al corso di formazione sulle pratiche di primo soccorso che sta organizzando il CSV Molise.

Si tratta di un appuntamento fisso per il Centro di servizio, che da sempre promuove tale iniziativa per consentire alle associazioni di farsi trovare pronte di fronte a un imprevisto che metterebbe a rischio la vita di una persona colta da malore. Il CSV Molise sta raccogliendo le manifestazioni di interesse e il corso sul BLS-D prenderà il via tra qualche settimana.

villa_fata_castropignano

About Redazione

Redazione
redazione@notiziemolise.it

Potrebbe interessarti anche:

Eolico in Basso Molise: M5S chiede pianificazione, non nuovi impianti

Cittadini, comitati, sindaci, parti civili e religiose. Il basso Molise si è ritrovato unito e …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: