Home / Molise / Area Matesina / Loto Link Festival, dopo 15 anni torna ad Altilia l’Orchestra di Piazza Vittorio
Pubblicità-NotizieMolise

Loto Link Festival, dopo 15 anni torna ad Altilia l’Orchestra di Piazza Vittorio

Il Teatro del Loto, in collaborazione con il Polo Museale e la Soprintendenza ai Beni Archeologici del Molise, presenta una straordinaria anteprima estiva del Loto Link Festival 2019, con due imperdibili appuntamenti musicali nell’incantevole scenario offerto dal teatro romano di Saepinum-Altilia (Sepino).

Dopo il pianista e compositore Chris Jarrett, il 7 agosto torna a esibirsi ad Altilia dopo 15 anni l’Orchestra di Piazza Vittorio (Voce: Mama Marjas, Hersi Matmuja, Houcine Ataa, Carlos Paz Duque; Pianoforte, sintetizzatore: Leandro Piccioni; Oud, Voce: Ziad Trabelsi; Chitarre: Emanuele Bultrini; Tastiere: Duilio Galioto; Kora, Voce: Kaw Diali Madi Sissoko; Percussioni, Voce: Pap Yeri Samb, Raul Scebba; Basso, contrabbasso: Pino Pecorelli; Batteria, Voce: Davide Savarese), straordinario ensemble tra i più interessanti dell’intero panorama musicale europeo.

Nell’Ottocento, i musicisti di strada rappresentavano nei vicoli di Napoli le arie più importanti e i momenti più salienti delle opere in cartellone per il pubblico che non poteva permettersi il biglietto del teatro.

Questo modo essenziale di riprodurre le partiture dei grandi compositori traduceva in modo popolare e riportava alle sue origini un’arte, quella operistica, la cui vocazione si era persa nel corso dei secoli traducendosi in musica d’élite. Il suono dei musicisti delle metropoli contemporanee rappresenta quello che la società di oggi è: una sublime commistione di culture. E allora è facile immaginare che, se quei musicisti di strada del XIX secolo avessero avuto nelle loro mani strumenti appartenenti a tutte le culture del mondo, ci saremmo trovati davanti proprio all’Orchestra di Piazza Vittorio.

In questo concerto saranno riproposte arie tratte da Il Flauto Magico e Don Giovanni di Mozart, e dalla Carmen di Bizet, insieme a pagine immortali di Giuseppe Verdi, con una versione davvero struggente del Và Pensiero, e Kurt Weill.

Dodici musicisti e cantanti in scena che, attraverso gli strumenti e le lingue che nel tempo hanno caratterizzato il suono dell’Orchestra, metteranno a nudo le composizioni liriche, esaltando le zone delle partiture di maggiore ispirazione popolare per avvicinare idealmente il pubblico al momento in cui i grandi compositori del passato le avevano composte.

L’Orchestra di Piazza Vittorio è nata nel 2002 sulla spinta di artisti, intellettuali e operatori culturali con la volontà di valorizzare l’omonima Piazza dell’Esquilino di Roma, per antonomasia il rione multietnico della città.

In occasione dello spettacolo, l’associazione culturale Officina Creativa organizzerà, con le sue guide professionali, percorsi alla scoperta delle ricchezze archeologiche, storiche e naturalistiche del territorio.

Appuntamento dunque, mercoledì 7 agosto alle ore 21:00, al teatro romano di Saepinum-Altilia.

pubblicità notizie molise

About Redazione

Redazione
redazione@notiziemolise.it

Potrebbe interessarti anche:

La transumanza entra nel patrimonio dell’Umanità Unesco

“La soddisfazione è tanta, siamo tutti emozionati. Vediamo parte dei nostri sacrifici ripagati e, in …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: