Home / Temi / Lavoro / Gam, sì dal Ministero alla Cassa integrazione
Pubblicità-NotizieMolise

Gam, sì dal Ministero alla Cassa integrazione

Gam, è fatta. L’Autorità di vigilanza del Ministero dello Sviluppo economico ha dato il via libera alla proposta di proroga del contratto d’affitto di ramo d’azienda avanzata dalla Gam per la Solagrital. In pratica la Regione si è impegnata a pagare direttamente il fitto di ramo d’azienda in rate trimestrali ed il Commissario Solagrital accetta di prorogare per un altro anno con possibilità di recesso a 30 giorni,  che era la condizione necessaria per prorogare la Cassa Integrazione a 262 lavoratori.

“Un altro fondamentale passo avanti verso una soluzione positiva per i lavoratori” ha dichiarato il deputato Antonio Federico. “È questo il primo risultato positivo del tavolo di confronto al MISE della scorsa settimana: per ora ci sono tutte le condizioni per dare respiro a centinaia di famiglie. Continuiamo – ha concluso Federico – a lavorare per Gam e per le altre aziende molisane in crisi”.

«Esprimo soddisfazione per il felice esito di una vicenda – le parole del presidente Toma – che ci ha tenuti, fino all’ultimo, con il fiato sospeso. Abbiamo lavorato in sinergia, Regione Molise, delegazione parlamentare molisana, sindacati, parti datoriali, per il conseguimento di un risultato che abbiamo incassato grazie alla tenacia e alla perseveranza che non ci hanno mai abbandonati. Un gioco di squadra ben orchestrato che dovrebbe essere preso a modello e mutuato in tante altre vertenze e situazioni che riguardano il bene del Molise e della sua gente. In politica le contrapposizioni sono dannose, servono le convergenze».

«Un ringraziamento particolare  – dice ancora Toma – desidero rivolgere ai lavoratori e alle loro famiglie per la compostezza evidenziata a fronte di una situazione difficile, e per taluni aspetti disperata, che siamo riusciti a recuperare in extremis. Non hanno mai perso la calma, si sono confrontati con noi in modo esemplare e, soprattutto, hanno riposto fiducia nelle istituzioni. Ora dobbiamo guardare al futuro, rimboccarci le maniche e  pensare alla ripresa produttiva».

rubriche

About Redazione

Redazione
redazione@notiziemolise.it

Potrebbe interessarti anche:

Isernia: presentato in Questura il resoconto dell’attività svolta nel 2018 in città e provincia

L’anno che volge al termine ha visto la Polizia di Stato impegnata su molteplici fronti: …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: