Home / Elezioni / Movimento Agricolo Molisano: “L’atmosfera pre-elettorale non distrae gli agricoltori dalla realtà”

Movimento Agricolo Molisano: “L’atmosfera pre-elettorale non distrae gli agricoltori dalla realtà”

Riceviamo e pubblichiamo da Domenico Zeoli, Segretario regionale del Movimento Agricolo Molisano.

Il Movimento Agricolo Molisano, da tempo cerca di evidenziare le carenze, le problematiche delle aziende agricole, lo stato di abbandono, il dramma e il declino inesorabile del tessuto sociale ed economico del settore e dei settori collegati all’agricoltura. Negli ultimi anni, il MAM, visto il disinteresse della politica, il menefregrismo più spietato, il totale non ascolto della base, e mettiamoci pure gli sfottò di qualche politico, apostrofando gli agricoltori in difficoltà  come “sfigati” o non capaci, ha ben pensato di portare i propri rappresentanti nelle istituzioni, in questo caso, nel Consiglio regionale.

La delega conferita a politici e ad organizzazioni di categoria ha prodotto un danno enorme, non solo economico e sociale, ma soprattutto morale. “Un tradimento da chi paghi servizi e tessere e ti usa come numero”… un tradimento peggiore del figlio che colpisce il padre alle spalle.

La partecipazione del MAM alla prossima campagna elettorale, fa emergere le stesse problematiche; si cerca il movimento per portare consensi, ma non si ascolta il grido di disagio, ma soprattutto, si ignorano le serie proposte che giungono dalla base, dal nostro movimento. Lontani dalla realtà anni luce, l’obiettivo è uno solo. Sedersi in consiglio regionale. Il resto si vedrà! Anzi la meta è raggiunta.

Ma il conto presentato dall’ “oste” il 4 marzo non basta?  E chi ne ha beneficiato (5 stelle e Lega) pensa che si ripeterà  in maniera automatica il 22 aprile?

Secondo gli agricoltori del Movimento Agricolo Molisano non sarà così, tante aziende agricole non hanno avuto ancora le spettanze per l’agricoltura integrata, biologica e indennità compensativa, promesse ad agosto 2017, sono stufi di vedere il ministro Martina, finalmente dimissionario, parlare solo di PD e mai di seria agricoltura, e del nostro assessore Facciolla, a fare proclami e annunci.

Il MAM, forte e determinato, grazie al consenso della gente, non ammette nella maniera piu’ assoluta svendita o baratto, o peggio inciuci di qualsivoglia natura, e sostiene l’avvocato Marone presidente, per realizzare programmi seri e fattibili e allontanare la politica da interessi personali.

Un consiglio agli uscenti!… visto che  avete spostato le elezioni regionali, avete buttato altri 3 milioni di euro, e vi siete attribuite altre mensilità, impegnatevi a far avere il dovuto pregresso agli agricoltori, pochi vi voteranno ma tutti, pur a malincuore vi ringrazieranno!

About Redazione

Redazione
redazione@notiziemolise.it

Potrebbe interessarti anche:

Colpo di pistola al ‘Bar Europa’: denunciato 50enne di Campobasso, dietro al gesto motivi passionali

La Polizia di Stato ha denunciato un 50enne campobassano per atti persecutori, tentata estorsione, danneggiamento …