Home / Comunicati / Campobasso, al via il progetto per la prevenzione e il contrasto degli incidenti stradali
Pubblicità-NotizieMolise

Campobasso, al via il progetto per la prevenzione e il contrasto degli incidenti stradali

Al via in Prefettura il Progetto Sicur@mente, elaborato nell’ambito della Conferenza Permanente Provinciale, al fine di garantire il coordinamento degli interventi di prevenzione e contrasto ai comportamenti che sono le principali cause di incidenti stradali, attraverso il raccordo e la valorizzazione di tutte le risorse disponibili nel territorio provinciale.

Il Progetto “Sicur@mente” mira ad elevare i livelli di sicurezza non solo attraverso i servizi di prevenzione e contrasto ma anche e soprattutto proponendo alle giovani “menti” un modello culturale incentrato sul senso di responsabilità.

Nella prima riunione della Conferenza, alla presenza degli Enti proprietari delle strade – Provincia ed ANAS – è stata analizzata la proposta di revisione del decreto prefettizio con il quale vengono individuate le strade sulle quali gli organi di polizia stradale possono utilizzare dispositivi per l’accertamento a distanza degli eccessi di velocità.

La proposta, formulata dalla locale Sezione di Polizia Stradale sulla base della rilevazione dei dati sulla incidentalità degli ultimi cinque anni, sarà sottoposta anche agli altri organi di polizia stradale della provincia per conoscerne l’avviso ai fini dell’adozione del nuovo provvedimento prefettizio.

Il secondo incontro, cui hanno preso parte rappresentanti della Questura, del Comando Provinciale dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, dell’ASReM e dell’Ufficio Provinciale del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, è stato incentrato sullo specifico tema delle attività di contrasto alla guida in stato di ebbrezza alcoolica e/o sotto l’effetto di stupefacenti.

I partecipanti hanno concordato sulla necessità di riservare particolare attenzione al grave fenomeno, individuando prassi applicative che consentano in particolare di garantire il necessario flusso informativo tra tutti i soggetti coinvolti e la corretta ed efficace applicazione della normativa di settore.

Le ultime due riunioni della Conferenza hanno visto il coinvolgimento del mondo della scuola nel perseguimento del comune obiettivo di promuovere – soprattutto tra le giovani generazioni – condotte virtuose che incidano sulle principali cause di incidentalità, quali ad esempio l’utilizzo scorretto dei telefoni cellulari alla guida ed il mancato uso, da parte degli utenti delle due ruote, dei caschi protettivi.

Con l’Ufficio Scolastico Regionale è stato programmato un calendario di giornate formative nelle scuole di ogni ordine e grado, allo scopo di raggiungere  gli studenti di tutte le fasce di età.

Tra le attività volte all’educazione stradale negli istituti scolastici della provincia rientreranno quelle del Progetto della Polizia Stradale “Icaro 2018”, rivolto agli studenti delle scuole medie inferiori e superiori. Attraverso la proiezione di cartoni animati, film, ricostruzioni di incidenti live, saranno illustrate le condotte che, soprattutto se poste in essere contemporaneamente, causano distrazione alla guida ed esaminate le principali violazioni.

Agli scolari delle ultime due classi della primaria è dedicato il progetto della Provincia di Campobasso denominato  “Patentino di Superciclista”. Ad una parte teorica in classe seguirà una prova pratica in piazza che consentirà agli alunni  di sperimentare quanto appreso in sella alla bicicletta.

La campagna di informazione e sensibilizzazione è stata affidata, con la supervisione dei Dirigenti incaricati di questa Prefettura, agli studenti ammessi al progetto di alternanza Scuola/Lavoro del Liceo Classico “Mario Pagano” di Campobasso, allo scopo di individuare le modalità di comunicazione più utili a raggiungere la platea dei propri coetanei.

rubriche

About Redazione

Redazione
redazione@notiziemolise.it

Potrebbe interessarti anche:

Violenta lite familiare nella notte a Isernia, la Polizia ritira cautelativamente le armi presenti in casa

E’ passata da poco la mezzanotte quando l’operatore del 113 riceve la telefonata di una …

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: