Home / Sport / Calcio / Lo Sport inteso come crescita sociale, culturale ed economica
pharmadriatica-sas

Lo Sport inteso come crescita sociale, culturale ed economica

In attesa dei risultati positivi derivanti dalla campagna di vaccinazione contro il Covid-19, il mondo solidale dello Sport promuove l’immagine della storica Terra dei Sanniti. Sul piano agonistico, i progressi delle rappresentative molisane stanno sorprendendo anche i tecnici delle varie categorie, dal momento che sia nel calcio, sia nel basket è tornato il cuore dei tifosi rossoblu.

Il passato glorioso dei Lupi del Campobasso sta entusiasmando la nuova dirigenza, costituita dal Presidente Gesuè e dall’imprenditore Matt Rizzetta. In effetti, il nuovo Campobasso, pur rimanendo fedele alla tradizione calcistica tracciata sin dal 1919, punta a conquistare un ruolo significativo nel vasto e, per alcuni versi, inesplorato mercato americano, ancora oggi legato, a fil doppio, ai tantissimi emigranti meridionali e molisani. Sotto tale aspetto, l’imprenditore Rizzetta ha messo in campo un impegno sociale e culturale di qualità, non disgiunto dalla rilettura innovativa per un nuovo merchandising societario. Campobasso, infatti, rappresenta una realtà attiva nell’Italia centro-meridionale, pienamente inserita nel contesto territoriale sannita e non distante dalle aree metropolitane del litorale tirrenico. Il presidente Gesuè ha fatto presente che saranno ulteriormente qualificate le politiche commerciali del Campobasso, attraverso la valorizzazione del brand con l’apertura di nuovi club rossoblu sia in Italia che negli Stati Uniti. Un’occasione storica, pertanto, per rinverdire la tradizione epica del calcio molisano, segnata dalla storica vittoria sulla Juventus e dalla brillante carriera dell’indimenticabile capitano Michele Scorrano.

Esaminando ulteriormente lo scenario sportivo, va detto che il cammino cestistico della “Magnolia La Molisana”, dopo aver raggiunto la massima seria femminile del basket italiano, sta inanellando, malgrado la difficoltà della stagione, importanti successi anche in ambito dirigenziale. La nuova struttura del Palavazzieri, infatti, oltre a testimoniare la prontezza operativa del management molisano, costituisce un elemento qualificante nel panorama societario italiano. Di riflesso, le giocatrici “fiori d’acciaio” stanno difendendo amorevolmente i colori sociali, con la consapevolezza di rappresentare la punta di diamante dello sport regionale. La dirigenza, poi, attraverso la guida lungimirante di Rossella Ferro, ha percepito l’importanza di mostrare il migliore volto della tradizione territoriale, che, anche grazie alla dinamicità imprenditoriale dell’azienda “La Molisana”, si coniuga con la genuinità produttiva dell’agroalimentare mediterraneo.

Tali esempi rivelano, dunque, la funzione straordinaria dello sport agonistico, in linea con gli aspetti sociali dell’economia di prossimità, sport che sarà impreziosito dalla tappa ciclistica del Giro d’Italia che, nel prossimo mese di maggio, attraverserà il Fortore Molisano, la città di Campobasso, il Comprensorio del Matese e terminerà nella sannita Guardia Sanframondi. L’evento, coinvolgendo le comunità molisane e matesine finirà per riannodare i fili ambientali e quindi favorirà la ripresa della crescita sostenibile. Alla luce di quanto innanzi, c’è da sperare che anche la burocrazia regionale e la presidenza amministrativa sappiano favorire tale crescita.

villa_fata_castropignano

About Domenico Rotondi

Domenico Rotondi

Potrebbe interessarti anche:

Presunto ordigno bellico della seconda guerra mondiale in un terreno agricolo a Campomarino

Presunto ordigno bellico della seconda guerra mondiale in un terreno agricolo a Campomarino, in contrada Cianaluca. …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: