Home / Molise / Premio Cultura-impresa: la Cooperativa TeatriMolisani tra le migliori 22 d’Italia
Pubblicità-NotizieMolise

Premio Cultura-impresa: la Cooperativa TeatriMolisani tra le migliori 22 d’Italia

“Trasformare il Teatro del Loto da contenitore d’arte in opera d’arte in sé”. Con questa splendida motivazione e con un progetto a dir poco accattivante, la società cooperativa sociale TeatriMolisani, che gestisce tutte le attività del Teatro e della Compagnia del Loto, è rientrata nella short-list finalista di 22 progetti, selezionati su tutto il territorio italiano, di cui 10 si aggiudicheranno, a metà luglio, il Premio Cultura-Impresa 2019/2020. Il prestigioso Premio, giunto alla settima edizione, assegnato da Federculture, l’Associazione che rappresenta e qualifica le più importanti aziende culturali del Paese, è stato promosso in collaborazioni con Ales – Arte Lavoro e Servizi S.p.A. società in house del MIBACT Ministero dei Beni e delle Attività Culturalie Turismo, impegnata in attività di supporto alla conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale italiano.

Un risultato già straordinario, per una realtà nata e cresciuta in Molise, con le proprie gambe, e che dal 2007, dall’inaugurazione del Teatro del LOTO in poi, ha investito e sviluppato know-how nell’Impresa culturale, come poche altre realtà regionali (è, per altro, l’unico organismo d’impresa, per le attività teatrali, riconosciuto dal MIBACT in Molise e a godere, per questo, del sostegno del FUS Fondo Unico dello Spettacolo). Un risultato che, a metà luglio, potrebbe diventare bellissimo e davvero entusiasmante, qualora il Progetto ART BONUS per il più bel piccolo Teatro del mondo, come s’intitola quello di TeatriMolisani per il LOTO (nella specifica categoria, solo 4 sono stati i progetti selezionati), rientrerà nei 10 progetti complessivamente premiati.

Confcooperative Molise, di cui TeatriMolisani è un’associata storica e importante, esprime la propria grande soddisfazione, intanto per questo traguardo prestigioso, determinato con tenacia da Stefano Sabelli, attore, regista, artista a tutto tondo, che crede fortemente nella cooperazione e nei progetti legati ad essa. Il direttore artistico del LOTO è, per altro, anche qualificato componente del Consiglio Nazionale “Cultura Turismo e Sport” di Confcooperative.

“La cosa più bella è che nella nostra categoria, quella dei migliori progetti ART BONUS sono stati selezionati solo 4 progetti in tutta Italia, e il nostro è fra questi. – dice orgoglioso Sabelli – Ciò comunque rende merito allo sforzo di aver acquistato dalla proprietà ecclesiastica, un anno fa, l’immobile dove abbiamo inaugurato nel 2007 le attività del LOTO, dopo esserne stati per anni locatari, e avervi ora avviato un nuovo restauro delle facciate con riqualificazione energetica.”

Un immobile che la cooperativa aveva già riqualificato, trasformando l’ex Casa Canonica di Ferrazzano in quel bellissimo gioiello scenico che è già oggi il LOTO, attivandosi d’ottenere, all’epoca della prima ristrutturazione, anche finanziamenti derivati da Fondi POR/FESR Molise (programmazione 2000-2006), che ben definisce la visone di Impresa innovativa, di TeatriMolisani. L’Art Bonus è una pratica civile e sempre più diffusa (specie nel Centro Nord) di condivisione orizzontale dei Beni e delle Attività culturali, che prevede per i privati – aziende o persone fisiche che siano – di farsi Mecenati in tale ambito, con lo Stato che garantisce, per tali donazioni, un Credito d’Imposta, pari al 65%. Nel dettaglio, il Progetto di TeatriMolisani – seguito all’acquisto dell’immobile del LOTO da parte della cooperativa – prevede la riqualificazione estetica delle facciate ed energetica dell’intera struttura, con una migliore collocazione architettonica nel contesto urbano, nel Centro storico di Ferrazzano.

In particolare, è prevista, l’installazione di un cappotto termico perimetrale con la sostituzione totale degli infissi e l’impermeabilizzazione del tetto con il recupero di tutte le terrazze esterne, da cui si gode uno spettacolare affaccio, a 360°, sul Matese e l’Appennino centrale, oltre che sui terrori di ben 4 regioni del Centro Sud: Molise, Abruzzo, Campania e Puglia). Lavori che favoriranno anche l’utilizzo della struttura del LOTO per attività estive. Inoltre, si è avviata una vera riqualificazione architettonica per le facciate, con l’istallazione di opere a mosaico e la realizzazione di murales giganti, realizzati da Street Artist, legati all’Associazione Malatesta, che racconteranno la Storia universale del Teatro, assecondando l’impronta multiculturale con cui è stato concepito in origine il LOTO, definendo così l’intera struttura, da contenitore d’Arte in opera d’Arte in se.

In cantiere c’è poi anche un altro premio cui la Società Cooperativa Sociale TeatriMolisani si è candidato. “Abbiamo risposto al Bando Culturability – promosso da Fondazione Unipolis – quest’anno dedicato proprio ai Centri culturali innovativi, di recente apertura, come il LOTO. In ballo, in questo caso, c’è anche un grande sostegno economico e di tutorial. Si tratta di un bando specifico per far superare a questi Centri culturali l’emergenza Covid, facendoli ripartire con nuove e migliori prospettive… Approfitto per promuovere anche, oltre all’ART BONUS per il Teatro del LOTO (ancora vigente), anche la donazione del 5×1000 che può essere devoluta alla nostra Cooperativa, che è un Onlus di fatto. Per chi volesse dunque darci una mano per la ripresa, in questo periodo di Dichiarazione dei Redditi, basta indicare sulla propria il Codice Fiscale di TeatriMolisani: 01472100708 …Sicuramente, il LOTO saprà come mettere a frutto per la Comunità molisana la fiducia accordataci!”

pubblicità notizie molise

About Redazione

Redazione
redazione@notiziemolise.it

Potrebbe interessarti anche:

Convegno post sisma, verso la carta della ricostruzione

Costruire un percorso per rendere le ricostruzioni post sisma più performanti, più sicure, più trasparenti, …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: