Home / Prima Pagina / L’Alfano non si ferma, realizzata dagli studenti una videoguida per l’attività dell’aula fitness
Pubblicità-NotizieMolise

L’Alfano non si ferma, realizzata dagli studenti una videoguida per l’attività dell’aula fitness

Le scienze motorie al tempo del Coronavirus e a scuola chiusa: un bel problema, a quanto pare, che però, all’Alfano hanno brillantemente risolto. Augusto Piserchia e i suoi studenti della IV E del Liceo Scientifico proseguono, come tutti, l’attività didattica a distanza e non interrompono neppure la sperimentazione di metodologie didattiche innovative, raccogliendo i frutti dei mesi di lavoro precedenti: selezionano e montano, lavorando in team ciascuno da casa propria, vari filmati realizzati nella prima parte dell’anno nella nuova aula fitness (finanziata con fondi PON per i licei ad indirizzo sportivo su proposta della dirigente), e realizzano una vera e propria videoguida alle attività da svolgere agli attrezzi quando il lockdown sarà finito. «Io li ho semplicemente coordinati, tutto il resto è opera loro», sottolinea il prof. Piserchia.

«Nei primi mesi dell’anno scolastico abbiamo girato a scuola nella nostra aula fitness, grazie alla disponibilità di tutta la classe e anche di alcuni amici di altre classi, diverse scene in cui si eseguivano esercizi di potenziamento agli attrezzi, in modo corretto e scorretto. Nei giorni scorsi abbiamo scelto il materiale video, che è stato successivamente montato, evidenziando tramite la grafica sia gli errori che l’esatta esecuzione e le relative correzioni», ci spiega Ettore Basile che, insieme ai suoi compagni della IVE del Liceo Scientifico, ha effettuato le riprese, eseguito il montaggio e realizzato la grafica.

La prof.ssa Angela Catelli, coordinatrice del percorso insieme al prof. Piserchia, precisa: «Nel video i ragazzi hanno utilizzato tutti gli attrezzi presenti in aula fitness, grazie anche all’aiuto dell’istruttore Giorgio Zappalà. In tal modo il video, al nostro ritorno a scuola, diventerà il tutorial di riferimento per tutti gli utenti dell’aula».

«Per circa due mesi, grazie alle Google Apps, i nostri studenti hanno lavorato sugli stessi file collaborando online, condiviso risorse, usato software specifici attivando le competenze e le differenti abilità personali di ciascuno», conclude la Dirigente, Concetta Rita Niro. «Sono personalmente entusiasta di risultati come questi, se si considera anche che vengono conseguiti dai nostri docenti e dai loro alunni in piena emergenza: sarebbe bello l’anno prossimo estendere l’iniziativa anche ad altre discipline sportive, che per ora non è stato possibile coinvolgere».

pubblicità notizie molise

About Redazione

Redazione
redazione@notiziemolise.it

Potrebbe interessarti anche:

Ristori ter, al Molise oltre 2.3 milioni per aiuti alimentari. Ecco le risorse Comune per Comune

Ammontano a 400 milioni di euro le risorse inserite nel decreto Ristori ter e destinate …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: