Home / Molise / Far rientrare studenti e lavoratori bloccati fuori regione, l’appello al presidente Toma
Pubblicità-NotizieMolise

Far rientrare studenti e lavoratori bloccati fuori regione, l’appello al presidente Toma

Far rientrare studenti e lavoratori bloccati fuori regione. E’ questo l’appello rivolto al Presidente della Regione Molise, Donato Toma, dal Segretario provinciale di Campobasso del Partito Socialista Italiano per favorire studenti e lavoratori molisani rimasti bloccati fuori regione a seguito del Coronavirus.

Sono tanti gli studenti molisani che si sono ritrovati loro malgrado bloccati nelle città universitarie di tutta Italia, facendo fronte all’emergenza Coronavirus sempre più difficile, sopratutto per l’economie di ogni famiglia e sono tanti anche i lavoratori molisani rimasti senza lavoro, costretti a vivere con le poche risorse mandate da casa. Con grande senso di responsabilità e sacrifici personali sono rimasti nelle loro piccole stanze, perché corretti e rispettosi delle regole che il Governo e la Regione hanno decretato, non hanno preso d’assalto i treni, nelle sciagurate e folli nottate dei grandi rientri ma ora in troppi si trovano in grande difficoltà e giustamente chiedono di poter ritornare nella loro regione e nelle loro case.

Lavoratori e studenti da due mesi fuori sede, per la maggior parte condividendo stanze con più persone ed adattandosi al meglio in un periodo dove gli spostamenti sono limitati allo stretto necessario. Molti di loro non hanno più risorse, figli di genitori che vivono con pochi mezzi economici e con preoccupazione questa separazione. Colpevoli di aver rispettato le leggi e osservato quanto impartito dagli esperti sanitari. Ora molti di loro hanno serie difficoltà. Diamo loro modo di tornare con buon senso. Non aspetettiamo che passi l’emergenza per ricordarci di questi ragazzi corretti, ragazzi che non hanno deciso di scappare al sud ma che vogliono sentirsi al sicuro in Molise nelle loro case e con le loro famiglie.

Questi ragazzi e lavoratori vanno fatti subito rientrare, è giusto e doveroso farlo, perché ne hanno tutto il diritto, perché possono farlo oggi sotto controllo e in condizione di assoluta sicurezza. E anche come giusto riconoscimento al loro comportamento esemplare e responsabile. Sarebbe un cattivo segnale se queste richieste venissero disattese. Solo allora andrà tutto bene.

pubblicità notizie molise

About Redazione

Redazione
redazione@notiziemolise.it

Potrebbe interessarti anche:

Ristori ter, al Molise oltre 2.3 milioni per aiuti alimentari. Ecco le risorse Comune per Comune

Ammontano a 400 milioni di euro le risorse inserite nel decreto Ristori ter e destinate …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: