Home / Molise / Polizia Municipale: “Non possiamo essere trattati come forze di serie B”
Pubblicità-NotizieMolise

Polizia Municipale: “Non possiamo essere trattati come forze di serie B”

“Mascherine e…qualche pasticcio” Il mio punto di vista sulla distribuzione delle mascherine nella nostra regione è noto per averlo espresso finanche il giorno di Pasqua: le amministrazioni viaggiano in biasimevole ritardo… E ribadisco per l’ennesima volta, risultando però ancora e sempre di più vox clamantis in deserto, che nessuno di chi è deputato, Regione ed Amministrazioni Comunali, si sono preoccupati di fare i test Covid-19 partendo proprio da chi rischia di più come gli appartenenti alle Polizie Locali; eppure durante i giorni della pandemia sono stati in prima linea sul territorio regionale, con centinaia di posti di blocco, generalizzando migliaia di persone alla pari o forse più di altre Categorie deputate ai controlli. Non posso e mi rifiuto di credere che per gli Amministratori la vita di un operatore di Polizia Locale valga meno di quella di un appartenente alle Forze di Polizia, visto che stanno facendo lo stesso tipo di controlli e corrono gli stessi rischi di contagio.

E non credo che non si sappia quello che sta facendo la Polizia Locale. E’ sotto gli occhi di tutti, in strada come sulle TV nazionali e sui quotidiani, dove sono state riportate le immagini ed i dati dei controlli fatti proprio dalle Polizie Locali. Persino il Presidente della Repubblica Mattarella a reti unificate ha ringraziato le Polizie Locali, cosi come ha fatto il Direttore dell’ISS e il Capo del Dipartimento della Protezione Civile, mentre il Capo della Polizia ha disposto il loro inserimento nei decreti di ordine pubblico dei Questori.

In Lombardia ad esempio le Polizie Locali stanno facendo i test con le altre polizie. Qui nel Molise invece, sono carne da macello e cittadini di serie B. Con questi politici, mi hanno dichiarato molti operatori di Polizia Locale, verrebbe voglia di gettare la spugna e proclamare lo stato di agitazione o lo sciopero, ma non lo faremo, perché sappiamo bene che finché in strada ci saremo noi, ci sarà sicuramente più gente a casa e alla fine vinceremo tutti insieme il Covid, nonostante quei politici (pochi) che non ci apprezzano e a cui, anzi, diamo fastidio.

Resto in attesa quindi, io autore, di una smentita o correzione delle cose che ho detto, eventualità che mi renderebbe felice e pronto a chiedere scusa a chi si è invece prodigato a favore della Polizia Municipale Molisana.

pubblicità notizie molise

About Domenico Carola

Domenico Carola
Già Comandante/Dirigente di Polizia Locale; Responsabile dell’Osservatorio del Codice della Strada de "Il Sole 24 Ore"

Potrebbe interessarti anche:

Carabinieri, Matteo Tagliaferri lascia il Comando della Stazione di Campobasso

Quasi tre anni fa la Città di Campobasso accoglieva il Luogotenente C.S. Matteo Tagliaferri come …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: