Home / Politica / Per difendere il futuro
Pubblicità-NotizieMolise

Per difendere il futuro

Coraggio Italia: con queste semplici parole i bambini indiani, adottati a distanza grazie all’opera sociale dell’ Associazione Missione Calcutta di Bergamo, fondata e guidata dall’alsaziana Hélène Ehret, hanno espresso il loro amore nei confronti dei padrini e delle madrine che li sostengono. Un incitamento spontaneo che, oltre ad attraversare il linguaggio universale dell’emozione, testimonia, più di ogni altro riferimento giornalistico, il momento difficile che l’Italia sta attraversando. Non mancano, fortunatamente, gli atti politici e sociali diretti ad affrontare, con la migliore cultura espressa dallo Stato Italiano, la crisi sanitaria, economica e produttiva del mosaico regionalistico.

In Molise, ad esempio, la prossima settimana si terrà un Consiglio regionale sulla pandemia del Covin-19. Gli studi ed i riferimenti normativi prodotti sia da Micaela Fanelli, nella qualità di capogruppo del Partito Democratico, sia dal mondo associativo regionale, saranno trattati dai Consiglieri molisani, anche grazie al sostegno fattivo e propositivo delle forze consiliari moderate, coordinate dal già Presidente regionale Michele Iorio. Nel contempo, i Consiglieri del Movimento Cinque Stelle sensibilizzeranno, in merito a quanto innanzi, la Giunta presieduta da Donato Toma, anche in forza delle proposte di Patrizia Manzo e Angelo Primiani. In effetti, secondo i proponenti, bisognerà affrontare, in modo unitario e consapevole, la problematica sociale. E’ necessario, per ogni buona ragione, ricostituire, sul piano territoriale, la rete emergenziale della Sanità di prossimità, in linea con quanto indicato, ultimamente, dalla stessa Commissione Europea. In tal senso, merita un giusto riconoscimento l’impegno dell’eurodeputato Andrea Cozzolino che, operando nell’ambito della Programmazione euromediterranea, ha difeso, in armonia di intenti con le rappresentanze progressiste e riformiste, i diritti legittimi delle popolazioni.

Sul piano scientifico, va altresì sottolineato il lavoro di studio del Comitato tecnico di Legambiente Molise che, avvalendosi delle competenze professionali di Angelo Sanzò, Marina Forleo e Giorgio Arcolesse, ha stigmatizzato il disequilibrio ecosistemico contemporaneo, causato sia dall’effetto serra, sia dallo stravolgimento degli assetti urbanistici. Alla luce del suindicato studio, tali alterazioni modificano negativamente la qualità dell’aria, esponendola a nuove forme patogene. Ordunque, la tematica ambientalista merita la necessaria attenzione sul piano sia scientifico, sia della sostenibilità produttiva.

pubblicità notizie molise

About Domenico Rotondi

Domenico Rotondi

Potrebbe interessarti anche:

Colesterolo: promossi gli Italiani

Diminuiscono sia il colesterolo totale che quello “cattivo” non-HDL. È l’incoraggiante fotografia del popolo italiano …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: