Home / Molise / Covid: 16 positivi a Cercemaggiore, negativi i 10 tamponi al Pronto Soccorso di Isernia
Pubblicità-NotizieMolise

Covid: 16 positivi a Cercemaggiore, negativi i 10 tamponi al Pronto Soccorso di Isernia

La conferma è arrivata direttamente dal Presidente della Regione Molise, nel tardo pomeriggio di ieri, immediatamente dopo la diffusione del bollettino ufficiale diramato dall’Azienda Sanitaria regionale del Molise. Ci sono 16 nuovi casi positivi al Coronavirus registrati a Cercemaggiore, alle porte di Riccia (attualmente zona rossa, ndr), più precisamente nella Casa di cura. Il massivo contagio è probabilmente avvenuto a causa del precedente caso positivo registrato nei giorni scorsi nello stesso paese, a seguito del quale molti avevano richiesto l’esecuzione dei tamponi per stabilire se ci fossero altri casi.

Si tratta di 13 anziani e 3 operatori socio-sanitari. Le visite ai familiari dei pazienti sarebbero comunque state precluse già da inizio mese. Dunque il focolaio dovrebbe essere circoscritto all’interno della struttura.

E’ al vaglio della Giunta regionale, l’emanazione di una nuova ordinanza che dichiarerebbe zona rossa anche il comune di Cercemaggiore, portando così a cinque i comuni interdetti in entrata ed uscita, dopo quelli di Montenero di Bisaccia, Riccia, Venafro e Pozzilli.

Ad Isernia invece, i primi 10 tamponi processati ed effettuati presso il Pronto Soccorso dell’ospedale Veneziale, tra cui quello del dottor Lucio Pastore, sono risultati negativi per infezione da Coronavirus. La notizia è stata divulgata direttamente dal dottore: “essendo il Pronto Soccorso un luogo sensibile per la popolazione mi sembra giusto comunicarlo”.

Dunque alla comunicazione ufficiale da parte dell’Asrem di ieri sera, che contava 71 positivi, si aggiungono i 16 pazienti nel comune di Cercemaggiore, per un totale di 87 casi positivi sul territorio regionale. Un’impennata che non lascia ben sperare, anche se negli ultimi giorni i contagi avevano rallentato la propria corsa. Si continuare a raccomandare a tutta la popolazione il rispetto delle norme emanate dal Governo, e non uscire per nessun futile motivo dalle proprie case. Il picco dei contagi, assicurano gli esperti, non è ancora arrivato.

pubblicità notizie molise

About Redazione

Redazione
redazione@notiziemolise.it

Potrebbe interessarti anche:

La Questura dona 50 uova pasquali alla Caritas Diocesana

Il Questore di Isernia, a nome di tutto il personale della Polizia di Stato, ha …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: