Home / Molise / Basso Molise / Tributi locali, dopo Campobasso anche Termoli decide lo stop
banner-residenza-samnium

Tributi locali, dopo Campobasso anche Termoli decide lo stop

Nella seduta di ieri la giunta comunale di Termoli ha stabilito la sospensione del pagamento dei tributi locali, delle rette scolastiche e delle quote contributive del centro socio assistenziale per disabili e di quello socio educativo per minori. La decisione, che segue di qualche giorno quella presa dal Comune di Campobasso, si è resa necessaria a seguito dell’emergenza causata dal diffondersi del Coronavirus- Covid19.

La giunta comunale, visti i decreti del Consiglio dei Ministri, ha deciso così di adottare ulteriori provvedimenti. Nello specifico si tratta del differimento al 31 maggio 2020 dei versamenti relativi all’imposta comunale sulla pubblicità e sulla tassa che interessa l’occupazione di spazi e aree pubbliche. Sospesi anche i termini dei versamenti che riguardano avvisi di pagamento e procedimenti di accertamento. Interrotti fino al 31 maggio i piani di rateizzazione già approvati per il pagamento dei tributi riferiti alle attività di accertamento e alle ingiunzioni fiscali già emesse al 31 dicembre scorso, sospesi i pignoramenti e atti cautelari per la riscossione coattiva di tributi locali. Tutti gli adempimenti se effettuati entro il mese successivo al termine del periodo di sospensione non comporteranno applicazione di sanzioni e interessi.

Oltre ai suddetti provvedimenti si è inteso sospendere fino al prossimo 31 maggio le rette scolastiche, le quote di contribuzione per il centro socio educativo per minori e le quote per il centro assistenziale per disabili.

villa_fata_castropignano

About Redazione

Redazione
redazione@notiziemolise.it

Potrebbe interessarti anche:

Infrastrutture, Federico (5s) chiede ‘timidamente’ attenzione ad aree interne e zone montane

“Il Governo non dimentichi le aree interne e le zone montane tra i territori che …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: