Home / Molise / Alto molise / Nella terra della biodiversità c’è la seconda Festa della Mela
Pubblicità-NotizieMolise

Nella terra della biodiversità c’è la seconda Festa della Mela

I migliori produttori biologici e naturali del Molise e dell’Abruzzo si incontrano a Castel del Giudice (IS), borgo simbolo di rinascita delle aree interne dell’Appennino, per la 2° edizione della Festa della Mela che domenica 13 ottobre 2019 dipingerà di profumi e sapori per tutto il giorno il paese altomolisano immerso in boschi rigogliosi che si tingono di foliage, tra degustazioni, visite al meleto biologico, prodotti tipici, laboratori e musica, con spettacoli di divertenti street band. Una festa che rende omaggio alla biodiversità, alla tutela dell’ambiente e al simbolo del borgo, che ha trasformato 40 ettari di terreni abbandonati nel meleto biologico Melise, dove oggi splendono al sole tante varietà di mele, tra cui la limoncella, che somiglia ad un piccolo limone giallo; la mela zitella, dolce, dal colore giallo con sfumature rosa; la mela gelata che presenta al suo interno alcune zone vetrose come se fosse di ghiaccio; la mela tinella.

Si comincia alle 11.00 nella sede dell’azienda agricola Melise, dove crescono anche gli alberi del Giardino delle Mele Antiche. Qui sarà inaugurato il nuovo birrificio agricolo, le cui materie prime sono coltivate a Castel del Giudice. Alle 11.30 apre il Mercatino dei prodotti biologici e artigianali in Piazza Marconi e poi l’area gastronomica, con tanti assaggi e golosi piatti tipici. I bambini, ma anche i più grandi, potranno divertirsi con i giochi di una volta di Cai Mercati. Si potrà assistere ad una dimostrazione sulla produzione del Caciocavallo a cura del mastro casaro Giovanni D’Aloiso del Caseificio Fonte Luna di Vastogirardi, e poi partecipare ai laboratori di smielatura a cura di VolApe e il circolo Legambiente di Castel del Giudice, che hanno creato qui il 1° Apiario di Comunità d’Italia.

Ci sarà anche un laboratorio sulle mele antiche a cura di Arca Sannita e si potrà prendere parte ad attività creative legate alla natura e alle erbe spontanee con l’Associazione Vivere con Cura di Capracotta. Durante la giornata si esibiranno i musicisti della EuroBand di Altamura, vulcanica street band, e i No Funny Stuff che come una bizzarra macchina del tempo musicale impazzita reinterpretano con un tocco moderno le sonorità e gli stili degli anni ’20, riportando indietro nel tempo i successi pop e rock di oggi arrangiati in chiave retrò. Alle 12.30 arriveranno alla Festa della Mela anche i viaggiatori del treno storico a bordo delle carrozze d’epoca sui binari della Transiberiana d’Italia.

A Borgotufi, l’albergo diffuso di Castel del Giudice nato dal recupero di case e stalle abbandonate, ottobre è il Mese della Mela. Con la prenotazione diretta di un soggiorno in una delle casette di pietra fino al 30 ottobre 2019, usando il codice sconto “MELA”, si ottiene una riduzione del 15%, incluso pernottamento e colazione con torte e dolci fatti in casa, succhi e marmellate alle mele biologiche, frutta di stagione. Sono previste nei weekend visite guidate nel meleto e nel Giardino delle Mele Antiche, con degustazioni (su prenotazione).

La Festa della Mela rientra nel programma “Turismo è Cultura” della Regione Molise e tra le iniziative del Piano del Cibo di Castel del Giudice, che prevede azioni relative al sistema agroalimentare locale all’insegna dell’ecologia, la riduzione degli sprechi alimentari e lo sviluppo sostenibile.

pubblicità notizie molise

About Redazione

Redazione
redazione@notiziemolise.it

Potrebbe interessarti anche:

Stefano Venditti al Festival “Libri in Baia”, presentato il volume “Viaggio di sola andata”

Il libro del giornalista campobassano Stefano Venditti, marzabottese di adozione, nel fine settimana appena trascorso …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: