Home / Molise / Basso Molise / Prevenzione e contrasto dei reati nell’area costiera, vertice al Comune di Termoli
Pubblicità-NotizieMolise

Prevenzione e contrasto dei reati nell’area costiera, vertice al Comune di Termoli

Il Prefetto di Campobasso Maria Guia Federico ha presieduto ieri, 9 luglio 2019, una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica presso il Comune di Termoli alla quale hanno partecipato i Sindaci dell’area costiera, i vertici delle Forze di Polizia territoriali, della Capitaneria di Porto e del Comando provinciale dei Vigili del Fuoco.

Nel corso dell’incontro,  dopo l’esame della situazione complessiva dell’ordine e della sicurezza pubblica  nell’area costiera, sono state affrontate le problematiche di maggiore impatto e rilevanza  che interessano la zona del litorale, soprattutto nel periodo estivo quando si registra una notevole affluenza di turisti ed in particolare: l’aumento di reati predatori, l’abusivismo commerciale, lo sversamento illecito di rifiuti, l’occupazione abusiva di aree demaniali, il pericolo di incendi boschivi, l’infortunistica stradale.

A tal riguardo, oltre a concordare l’intensificazione dei dispositivi di  controllo del territorio con particolare riferimento alle zone di confine con la vicina Puglia, è stata condivisa la proposta del Prefetto di programmare servizi coordinati dedicati prevedendo misure di vigilanza e di intervento in stretta cooperazione tra le diverse forze di polizia e con la partecipazione delle polizie locali anche per il monitoraggio della viabilità e la rilevazione di sinistri in ambito urbano.

Una particolare attenzione è stata riservata al fenomeno del commercio ambulante per il contrasto dell’abusivismo e della contraffazione di merci. La Guardia di finanza, in collaborazione con la Capitaneria di porto e con la Polizia ferroviaria, svolgerà un’attenta azione di prevenzione e repressione attraverso rigorosi controlli sul rispetto della normativa di settore.

Analoghi mirati servizi saranno rivolti a prevenire l’incidentalità lungo le arterie maggiormente interessate dal traffico estivo (controllo della velocità, condotte illegali dei conducenti quali sorpassi non consentiti, uso del telefonino alla guida ecc,), nonché a reprimere  illeciti ambientali (scarico non autorizzato di liquami sia da parte di villeggianti che utilizzano camper o roulottes , sia ad opera di aziende private che effettuano lo spurgo di pozzi neri delle residenze della costa).

Anche quest’anno continueranno le attività di sequestro e successiva confisca delle suppellettili lasciate dai bagnanti sull’arenile nelle ore notturne in violazione delle ordinanze emesse dall’autorità marittima.

E’ stata in merito evidenziata dal Prefetto e dal Questore l’esigenza che cittadini e turisti collaborino con le istituzioni preposte, in un’ottica di sicurezza condivisa e partecipata, impegnandosi a garantire il rispetto delle disposizioni normative che mirano a tutelare la sicurezza, la salute e l’incolumità pubblica. L’osservanza di regole e comportamenti conformi alla legge, oltre ad evitare le conseguenti sanzioni, consente infatti anche di ottenere, attraverso il contributo concreto della popolazione, risultati ampiamente positivi sotto il profilo della tenuta della sicurezza e dell’ordine pubblico.

pubblicità notiziemolise

About Redazione

Redazione
redazione@notiziemolise.it

Potrebbe interessarti anche:

‘La memoria e la storia’, a Montaquila il convegno del Cif

Dopo i grandi riscontri avuti lo scorso 13 maggio a Venafro, prosegue il tour promosso …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: