Home / Prima Pagina / European Congress of Lepidopterology, ricco il programma scientifico della seconda giornata
Pubblicità-NotizieMolise

European Congress of Lepidopterology, ricco il programma scientifico della seconda giornata

Entra nel vivo il ricco programma scientifico del Congresso con le relazioni dei 150 ricercatori, studiosi e specialisti provenienti da 35 differenti nazioni, in rappresentanza di Università, Musei e Istituzioni tra le più prestigiose e di rilevanza scientifica al mondo.

Ricco e variegato il programma della seconda giornata del XXI European Congress of Lepidopterology. Oggi i fatti, il congresso si articolerà in due ben distinte fasi. La prima si dipana in mattinata, a partire dalle ore 9.00 e nel pomeriggio, dalle 14.00, nel corso della quale proseguiranno i lavori scientifici negli spazi allestiti all’interno del Dipartimento Agricoltura, Ambiente e Alimenti – III Edifico Polifunzionale, via Francesco De Sanctis, Campobasso.

36 le relazioni scientifiche e di ricerca che verranno discusse; si parte da tematiche di notevole interesse biologico, naturalistico e protezionistico, alla perdita di biodiversità del Pianeta. Diverse poi le presentazioni illustrate e rese fruibili attraverso l’esposizione di poster scientifici.
Di particolare impatto la caratterizzazione della seconda fase, quella prevista in serata. Tutti i ricercatori e gli scienziati partecipanti al Congresso, infatti, si sposteranno presso l’Agriturismo La Piana dei Mulini, dove è stata organizzata la Cena Sociale durante la quale gli studiosi potranno gustare ed assaporare i prodotti e le pietanze tipiche locali e sorseggiare i vini autoctoni in modo da ricordare anche le eccellenze enogastronomiche molisane.

Contemporaneamente, lungo i peculiari habitat fluviali del Biferno che costeggiano la struttura agrituristica, gli ospiti internazionali (Austria, Australia, Belgio, Brasile, Colombia, Corea, Croazia, Republica Ceca, Danimarca, Estonia, Etiopia, Finlandia, Francia, Giordania, Gran Bretagna, Indonesia, Iran, Italia, Germania, Giappone, India, Nepal, Olanda, Polonia, Portogallo, Russia, Serbia, Spagna, Slovacchia, Slovenia, Sud Africa, Svezia, Svizzera, Turchia, Stati Uniti d’America, Ungheria), troveranno sistemati dei teli bianchi illuminati da lampade a luce ultravioletta capaci di attirare le falene e altri insetti volanti. Questa scelta darà loro modo di collezionare, studiare e conservare esemplari del nostro territorio che finiranno nelle più importanti collezioni del mondo (dal British Museum di Londra, al Museo Finlandese di Storia Naturale in Helsinki, come pure all’Istituto di Zoologia dell’Accademia delle Scienze Russe in San Pietroburgo o al Museo di Storia Naturale di Washington, ma anche nei più vicini musei Tedeschi, Francesi e Spagnoli o nel lontano oriente).

Sarà certamente una opportunità ed occasione unica per arricchire le conoscenze sulla già importante biodiversità presente nella regione Molise. Ad valorizzare ed allietare ancor più la serata, i congressisti avranno modo di scoprire i suoni della zampogna, che rappresenta un’ulteriore eccellenza della cultura agro-pastorale locale, attraverso l’esibizione di alcuni musicisti guidati dall’eclettico compositore Piero Ricci.

Il Programma del XXI European Congress of Lepidopterology e il libro che contiene i riassunti delle relazioni presentate durante le quattro giornate di studio sono consultabili attraverso il seguente link: http://www.sel2019conference.com/

rubriche

About Redazione

Redazione
redazione@notiziemolise.it

Potrebbe interessarti anche:

Neuromed, entra in piena attività il Laboratorio di Biomeccatronica

Nuova sfida tecnologica per l’I.R.C.C.S. Neuromed di Pozzilli. Nasce il Laboratorio di Biomeccatronica, una struttura …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: