Home / Prima Pagina / XXI European Congress of Lepidopterology, all’Unimol dal 3 al 7 giugno
Pubblicità-NotizieMolise

XXI European Congress of Lepidopterology, all’Unimol dal 3 al 7 giugno

Sotto l’egida della Societas Europaea Lepidopterologica, dal 3 al 7 giugno 2019, l’Università degli Studi del Molise ospiterà il XXI European Congress of Lepidopterology. Ai lavori è prevista la partecipazione di 150 ricercatori e specialisti provenienti da 35 differenti nazioni, in rappresentanza di Università, Musei e Istituzioni prestigiose (Austria, Australia, Belgio, Brasile, Colombia, Corea, Croazia, Republica Ceca, Danimarca, Estonia, Etiopia, Finlandia, Francia, Giordania, Gran Bretagna, Indonesia, Iran, Italia, Germania, Giappone, India, Nepal, Olanda, Polonia, Portogallo, Russia, Serbia, Spagna, Slovacchia, Slovenia, Sud Africa, Svezia, Svizzera, Turchia, Stati Uniti d’America, Ungheria).

unimolL’evento inaugurale e di apertura del congresso si terrà nell’Aula Magna di Ateneo, lunedì 3 giugno a partire dalle ore 16.00. Nei giorni successivi, 4-5-6 giugno, i lavori proseguiranno nelle strutture del Dipartimento Agricoltura, Ambiente e Alimenti.
Ai 94 interventi e relazioni sarà associata una esposizione di comunicazioni scientifiche realizzate attraverso 35 poster; inoltre, saranno presenti una casa editrice internazionale specializzata nella pubblicazione di libri entomologici e naturalistici e una azienda che produce materiali per la raccolta e conservazione di insetti e di altri reperti da collezione. Ricco e variegato il programma delle giornate, gli approfondimenti e gli argomenti che verranno trattati durante il XXI European Congress of Lepidopterology.

Si parte da tematiche di notevole interesse biologico, naturalistico e protezionistico, alla perdita di biodiversità del Pianeta, dall’impiego delle tecniche genetiche per lo studio dei reperti più disparati e difficili, fino alla digitalizzazione delle collezioni entomologiche con la realizzazione di banche dati internazionali.

Programmata naturalmente una escursione esterna: un’ampia parte del territorio del Matese sarà teatro delle attività pratiche di campo dei ricercatori indirizzate allo studio della biodiversità locale, con la raccolta di reperti che andranno ad arricchire anche le collezioni delle Istituzioni dei Paesi partecipanti. Si avrà poi modo di visitare e apprezzare alcuni luoghi del Molise, approfittando di visite guidate, che dalla parte montuosa e collinare della regione si trasferiranno fino al mare.

pubblicità notiziemolise

About Redazione

Redazione
redazione@notiziemolise.it

Potrebbe interessarti anche:

Tennis, 2° Open ‘Città di Campobasso’: pronto il tabellone di qualificazione

L’Open di Villa De Capoa è a “metà percorso”. Completato senza intoppi il tabellone di …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: