Home / Molise / La Stewardship a supporto delle Aree Interne, l’evento il 3 e 4 giugno
Pubblicità-NotizieMolise

La Stewardship a supporto delle Aree Interne, l’evento il 3 e 4 giugno

Il 3 e 4 giugno 2019, in occasione del Festival dello Sviluppo Sostenibile promosso da ASVIS, il Centro di Ricerca per le Aree Interne e gli Appennini (ArIA) dell’Università del Molise e la società cooperativa ETICAE – Stewardship in Action propongono un evento di divulgazione e formazione sui temi della sostenibilità ambientale, legati principalmente agli obiettivi 6, 12, 13 e 15 dell’agenda 2030.

L’iniziativa vuole presentare una nuova strategia di gestione etica e responsabile delle risorse, la stewardship, e come questa possa essere di supporto allo sviluppo territoriale promosso dalla Strategia Nazionale Aree Interne (SNAI). Saranno illustrati i diversi ambiti di applicazione della Stewardship, in particolare quelli legati alle risorse ambientali e alle esigenze gestionali delle aree interne del nostro Paese. L’evento vedrà coinvolti Enti Locali ed Enti di Ricerca, amministrazioni, imprese e associazioni e sarà rivolto ad un pubblico variegato, fatto di esperti del settore e non, professionisti, studenti, amministratori e comunità. Per l’occasione sarà lo stesso Direttore di FSC Italia, Diego Florian, a parlare delle certificazioni rilasciate dal Forest Stewardship Councilâ, garanzia che il prodotto con etichetta FSCâproviene da una foresta e da una filiera di approvvigionamento gestita in modo responsabile.

Il primo giorno, nell’aula “E. Fermi” della Biblioteca di Ateneo a Campobasso, si parlerà di come gestire responsabilmente il territorio con la land stewardship (custodia del territorio) e come proteggere ripristinare e favorire l’uso sostenibile dell’ecosistema terreste con le certificazioni di forest stewardship e water stewardship e con una gestione responsabile delle risorse naturali. L’intervento delle istituzioni fungerà da riferimento con la situazione regionale, in particolare per approfondire come le 4 SNAI molisane hanno tenuto in considerazione lo sviluppo sostenibile e la gestione responsabile delle risorse naturali nella loro programmazione, in una regione in cui la vera grande ricchezza è il territorio stesso connesso alle sue comunità.

Il secondo giorno, che si svolgerà nella splendida cornice matesina del comune di Roccamandolfi (IS), sarà dedicato maggiormente alla gestione forestale sostenibile ed ai servizi ecosistemici, fornendo informazioni sulle relative certificazioni FSCâ. In seguito, i vari attori del territorio si confronteranno in una tavola rotonda rivolta al capitale naturale presente nelle aree interne molisane ed al suo potenziale in un’ottica di gestione sostenibile e responsabile dei boschi, sia dal punto di vista produttivo, sia riguardo alla fornitura di servizi ecosistemici.

Nel pomeriggio, una visita dei boschi di faggio nell’area di Campitello di Roccamandolfi fornirà spunti di riflessione e permetterà di valutare direttamente quanto pianificare una gestione sostenibile e responsabile della risorsa silvo-pastorale, con conseguente aumento del valore aggiunto dei beni e servizi correlati (Pagamenti per Servizi Ecosistemici – PES), offrirebbe la possibilità di prevedere nuove forme di utilizzo del bosco oltre che il potenziamento dell’intera filiera bosco-legna-energia.

pubblicità notiziemolise

About Redazione

Redazione
redazione@notiziemolise.it

Potrebbe interessarti anche:

Tennis, 2° Open ‘Città di Campobasso’: pronto il tabellone di qualificazione

L’Open di Villa De Capoa è a “metà percorso”. Completato senza intoppi il tabellone di …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: