Home / Prima Pagina / Agricoltura di qualità e biodiversità: Indennizzi per gli imprenditori virtuosi
Pubblicità-NotizieMolise

Agricoltura di qualità e biodiversità: Indennizzi per gli imprenditori virtuosi

L’assessorato regionale all’Agricoltura rende noto che sono stati aperti i termini per la presentazione delle richieste di pagamento annuali nell’ambito della misura 10 ‘Pagamenti agro-climatico-ambientali’ e della misura 11 ‘Agricoltura biologica’ del PSR 2014/2020, oltre a quelli derivanti dagli impegni assunti con le precedenti programmazioni.

Gli interventi prevedono l’erogazione di un premio annuale agli agricoltori che si sono impegnati, da almeno cinque anni, ad attivare nella propria azienda pratiche che consentono di raggiungere gli obiettivi agroclimatico-ambientali stabiliti dall’Unione europea.

Nello specifico, la misura 10 comprende numerosi interventi: dalla ‘Riduzione ed uso sostenibile degli input chimici’ alle ‘Tecniche di agricoltura conservativa’, che di fatto contrastano i fenomeni erosivi ed il depauperamento della sostanza organica. Poi ci sono ‘Forme di allevamento più estensive per il miglioramento della biodiversità’, senza dimenticare infine le azioni tese a migliorare la biodiversità genetica (‘Allevatori e coltivatori custodi’).

La misura 11 sull’Agricoltura biologica ha invece come obiettivo il ‘Sostegno alla conversione verso pratiche e metodi di produzione biologica’ e il ‘Sostegno al mantenimento di pratiche e metodi di produzione biologica’.

L’organismo pagatore AGEA provvederà ad effettuare i controlli relativi alle domande di pagamento, in modo da assicurare l’efficace verifica del rispetto delle condizioni di concessione degli aiuti. Le istanze vanno presentate entro e non oltre il 15 maggio 2019.

“Attraverso queste misure, – sottolinea l’assessore Nicola Cavalierepromuoviamo comportamenti virtuosi che contribuiscono ad alzare il livello di qualità della nostra agricoltura e al contempo a  tutelare concretamente l’ambiente. Sviluppo economico e rispetto della natura entrano quindi perfettamente in simbiosi, il modo migliore per valorizzare una regione come la nostra. Un territorio che punta forte sulle eccellenze e non su produzioni di tipo industriale e che è caratterizzato appunto da un elevato livello di biodiversità che abbiamo tutti il dovere di proteggere”.

“Si tratta – conclude Cavaliere – di risorse vere, milioni di euro, che aiutano gli imprenditori locali in un periodo ancora difficile per l’economia, un giusto riconoscimento a chi con passione e sacrificio resta in Molise e investe sul futuro di questa terra”.

rubriche

About Redazione

Redazione
redazione@notiziemolise.it

Potrebbe interessarti anche:

Il Molise arretra, Boccardo (Uil): “Dobbiamo difendere i presidi territoriali”

“Mentre la campagna elettorale per le prossime amministrative vede impegnati politici e amministratori di ogni …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: