Home / Prima Pagina / LA RAGAZZA DEL TRENO PER GLI AMANTI DEGLI ENIGMI DA RISOLVERE
Pubblicità-NotizieMolise

LA RAGAZZA DEL TRENO PER GLI AMANTI DEGLI ENIGMI DA RISOLVERE

Mi sono imposta per questo 2019 di leggere di più e ampliare i miei orizzonti.
Così ho tirato fuori un libro che avevo comprato tempo fa e che non avrei probabilmente mai letto: un thriller. Il romanzo in questione è “La ragazza del treno” di Paula Hawkins del 2015.

La frase riportata sulla copertina è stata decisiva: “non guarderete mai più con gli stessi occhi fuori da un finestrino”.
Cavolo se è vero! Per me che non amo il genere, è stata una sorpresa.

È la storia di una donna, Rachel, che in seguito al fallimento del suo matrimonio causato dall’impossibilità di avere figli e dalla conseguente depressione, si dà all’alcool. La sua vita è in frantumi, non ha più un marito né amici; perde il lavoro, la forma fisica e insieme ad essa la dignità. Vive in un appartamento con la coinquilina Cathy alla quale fa credere di avere ancora un’occupazione per continuare a pagare l’affitto. Così, tutte le mattine continua a prendere quel treno delle 8.04 che dovrebbe portarla a lavoro ma che invece la intrappola in un mondo parallelo.

E poi è la storia di Meg e Scott, o di Jess e Jason, che rappresentano, dietro a quel finestrino per Rachel, il ritratto della famiglia perfetta fino a che qualcosa accade e quel ritratto si sgretola.
E infine ci sono Tom, l’ex marito di Rach, e Anna la nuova moglie nonché donna con la quale ha tradito la ex. E lo psicoterapeuta, prima di Meg e poi di Rachel.

Storie che si incrociano sotto forma di un diario scritto dalle tre donne protagoniste, Rachel, Anna e Meg. La storia di un omicidio visto dagli occhi di un’alcolista e filtrata da un finestrino . Un crescendo di tensioni, suspanse . Indizi, immagini sfocate che conducono alle ultime pagine del romanzo con tante ipotesi ma poi un nulla di fatto. Tutti i personaggi hanno un movente, tutti potrebbero essere i potenziali assassini ma, solo uno di loro lo è davvero. E quindi la voglia irrefrenabile di continuare a leggere per avere tutto più chiaro.

Un finale che non ti aspetti in un libro che decisamente non mi aspettavo mi sarebbe piaciuto. Lo consiglierei? Certo che si!

pubblicità notizie molise

About Marilena Felice

Marilena Felice

Potrebbe interessarti anche:

Facciamo Scuola, a Larino ‘I profumi delle piante officinali’ grazie alle restituzioni dei 5 Stelle Manzo e Federico

Dopo Campobasso, Isernia, Vinchiaturo e Sesto Campano, è la volta di Larino. La presentazione dei …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: