Home / Molise / Area Fortore / Riccia, tre le denunce dei Carabinieri negli ultimi giorni per getto pericoloso di cose, violenza e furto
Pubblicità-NotizieMolise

Riccia, tre le denunce dei Carabinieri negli ultimi giorni per getto pericoloso di cose, violenza e furto

I Carabinieri della Stazione di Riccia e della Compagnia di Campobasso, a conclusione di mirate indagini, hanno denunciato due uomini rispettivamente di 30 e 40 anni, per getto pericoloso di cose e violenza privata.

I predetti, un salernitano ed un bojanese, durante i festeggiamenti  dell’ 87^ edizione della festa dell’uva tenutasi la scorsa estate, nella notte tra il 9 ed il 10 settembre, posizionandosi in una via del paese soprastante Piazza Sedati, lanciavano a più riprese un’ancora in ghisa del peso di circa 8 kg sulla folla sottostante da un’altezza di circa 3 metri creando panico e pericolo tra la folla presente intenta a festeggiare. Gli stessi, in quella circostanza, aggredirono anche un cittadino presente sul posto che li aveva redarguiti cercando di farli desistere minacciandolo oltremodo di farsi gli affari suoi.

L’acquisizione delle immagini dell’impianto di videosorveglianza comunale nonché le testimonianze assunte da alcuni testimoni presenti all’evento hanno consentito nel corso di questi mesi di ricostruire un identikit dei responsabili riuscendo a risalire alla loro identità e residenza.

A seguito delle risultanze investigative, i Carabinieri hanno deferito alla competente Procura della Repubblica presso il Tribunale di Campobasso gli odierni indagati i quali sono stati raggiunti da specifica informazione di garanzia.

Nella giornata di oggi, invece, sempre i Carabinieri della Stazione di Riccia, a conclusione di mirate indagini, hanno denunciato in stato di libertà un foggiano 24enne per furto aggravato. Lo stesso, alcuni mesi fà, si era recato con dei complici in Riccia ove, approfittando del buio della notte, aveva forzato la serratura di una autovettura asportandola dal posto e fuggendo a bordo della stessa.

La meticolosa acquisizione delle immagini registrate dall’impianto di videosorveglianza comunale, permetteva di risalire all’autovettura utilizzata dal ladro e dai suoi complici per recarsi a Riccia e perpetrare il furto.

Il confronto degli elementi acquisiti con i dati memorizzati nella banca dati delle forze dell’ordine consentiva, successivamente, di individuare e identificare l’odierno indagato che veniva pertanto denunciato dai Carabinieri alla competente Procura della Repubblica presso il Tribunale di Campobasso per furto aggravato di autovettura. Le indagini sono ancora in corso al fine di individuare gli altri correi.

rubriche

About Redazione

Redazione
redazione@notiziemolise.it

Potrebbe interessarti anche:

La crisi infinita del trasporto pubblico in Molise, i sindacati dicono basta!

Riceviamo e pubblichiamo da Faisa Cisal, Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl Autoferro Le …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: