Home / Esteri / A Buenos Aires una scuola intitolata a ‘Giuseppe Tedeschi’, l’omonima associazione esprime apprezzamento
Pubblicità-NotizieMolise

A Buenos Aires una scuola intitolata a ‘Giuseppe Tedeschi’, l’omonima associazione esprime apprezzamento

Il Comitato Direttivo dell’Associazione “Giuseppe Tedeschi” di Campobasso esprime il proprio apprezzamento per l’intitolazione della scuola dell’infanzia di Buenos Aires ad un emigrante molisano che tanto si è prodigò in aiuto di poveri, rifugiati, immigrati e bambini nel Barrios di “Villa Itatì” a Quilmes. Tra le molteplici iniziative promosse da Josè Tedeschi in questa sede ci limitiamo a ricordare il suo impegno educativo per i ragazzi attraverso l’attivazione di corsi di apprendimento, aprendo una biblioteca e spronando gli stessi giovani verso lo studio, la formazione ed il lavoro.

La sua opera per affermare i diritti umani, riscattare gli umili, curare i malati, dare da mangiare ai poveri, istruire i ragazzi, migliorare la qualità della vita del barrios facendo arrivare l’acqua ed altri servizi essenziali, gli costarono prima una dolorosa separazione dalla sua missione religiosa, e da lì a poco causarono il suo rapimento e la morte avvenuta dopo orribili torture che lo sfigurarono a tal punto che nemmeno il fratello lo riconobbe.

Sul caso intervenne anche Amnesty International, ma, a distanza di 42 anni, nessun procedimento è giunto a conclusione per accertare i mandanti e gli esecutori di un delitto così efferato e incomprensibile. L’allora Sindaco di Jelsi, Antonio Maiorano, dopo aver visitato l’Argentina nella seconda metà degli anni Ottanta, promosse l’intitolazione della scuola comunale a “Giuseppe Tedeschi” e consentì al Molise di cominciare a conoscerne la figura e l’opera straordinaria.

La notizia dell’intitolazione di un’istituzione scolastica in Argentina, in una località non lontana dal Barrios di “Villa Itatì” è un segno della forza delle opere di bene che nessun assassinio, per quanto brutale, potrà mai cancellare dal cuore delle persone.

L’auspicio è che in futuro possa nascere e consolidarsi uno scambio tra le due scuole che portano il nome di “Giuseppe Tedeschi” e che le comunità in Argentina condividano con orgoglio l’opera di questo Testimone della Pace e della Bontà che non ha esitato a sacrificare la propria vita per amore dei poveri e dei bambini.

rubriche

About Redazione

Redazione
redazione@notiziemolise.it

Potrebbe interessarti anche:

Anpi contro Forza Nuova, Roberto Fiore: “Hanno paura di perdere business accoglienza”

Dopo Casa del Popolo, arriva anche l’appello da parte dell’Anpi Molise a non concedere spazi …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: