Home / Molise / Area Matesina / Discarica di Sassinoro, la Rete dei Comitati per la Tutela Ambientale organizza una manifestazione a Napoli
Pubblicità-NotizieMolise

Discarica di Sassinoro, la Rete dei Comitati per la Tutela Ambientale organizza una manifestazione a Napoli

L’assemblea della Rete dei Comitati e delle Associazioni di Campania e Molise svoltasi a Sassinoro l’11 novembre 2018 ha indetto una manifestazione da tenersi a Napoli entro la fine di novembre tesa a sollecitare la Regione Campania ad accelerare gli adempimenti attuativi del Parco Nazionale del Matese, istituito con Legge n. 205/2017, e ad aprire un confronto con la Regione Molise, con le Province di Campobasso e di Benevento e con le Amministrazioni Locali della Valle del Tammaro e dell’Area del Matese, per confrontarsi sui decreti rilasciati dalla stessa Regione Campania di autorizzazioni per impianti di trattamento di rifiuti e per eolico selvaggio che contrastano con le vocazioni territoriali e con la scelta di attivare un Parco Nazionale nello stesso territorio.

La Regione Molise, con propria Delibera del Consiglio Regionale n. 56 del 26.06.2018, così come la Provincia di Campobasso e numerose Amministrazioni Comunali del Molise, hanno formalizzato, con atti ufficiali, la propria contrarietà alla realizzazione di impianti di trattamento rifiuti e di eolico selvaggio nella Valle del Tammaro e sull’area interessata dal Parco Nazionale del Matese.

Per queste ragioni, la Rete dei Comitati e delle Associazioni di Campania e Molise sollecitano la presenza a Napoli, con i propri Gonfaloni e relative Fasce Tricolori per i sindaci, onde evidenziare alla Regione Campania la ferma e netta contrarietà delle Istituzioni molisane rispetto alle scelte fatte dalle Strutture della Regione Campania per impianti privati che non rientrano nelle disposizioni della Direttiva Europea sui rifiuti, della Legge Nazionale, della Legge Regionale campana e del Piano Regionale dei Rifiuti della Campania, che dispongono che il trattamento e lo smaltimento dei rifiuti va fatto nell’Ambito Territoriale Ottimale Provinciale e non al di fuori della Provincia in cui i rifiuti vengono prodotti.

A tal proposito si chiarisce che le 29mila tonnellate annue di frazione umida dei rifiuti prodotti complessivamente in Provincia di Benevento verranno lavorate nell’impianto di Casalduni da una società controllata al 100% dalla stessa Amministrazione Provinciale di Benevento.

Pertanto non si comprende il motivo per il quale i rifiuti prodotti in altre Province della Regione Campania dovrebbero essere trattati in impianti a confine con il Molise, in un’area su cui il legislatore nazionale ha inteso istituire con la Legge n. 205/2017 il Parco del Matese.

pubblicità notiziemolise

About Redazione

Redazione
redazione@notiziemolise.it

Potrebbe interessarti anche:

Le Pastorali: Musiche sulle strade della Transumanza

Il 19 agosto ad Agnone l’evento a tema “Le Pastorali”, un incontro per indagare la storia …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: