Home / Elezioni / Berlusconi attacca gli alleati Lega e Fratelli d’Italia: “Governo con loro sarebbe catastrofe”
Pubblicità-NotizieMolise

Berlusconi attacca gli alleati Lega e Fratelli d’Italia: “Governo con loro sarebbe catastrofe”

Nel corso della due giorni in Molise di Silvio Berlusconi, a sostegno del candidato presidente della Regione Molise per la coalizione di centrodestra, Donato Toma, durante una cena elettorale a Termoli con i candidati di Forza Italia, approfittando del clima cordiale e riservato l’ex premier si è lasciato sfuggire qualche indiscrezione circa la situazione a livello nazionale e la formazione del nuovo Governo, sorprendendo però un po’ tutti quando compie un vero e proprio affondo sugli alleati di coalizione, così come riporta un video inedito di Corriere.it.

Berlusconi spiega che: «questa situazione potrebbe dare luogo a un governo Lega – Fratelli d’Italia che, al di là di quello che potrebbe succedere da noi, provocherebbe la fuga d’imprese, la fuga di capitali, la fuga dei fondi di investimento e quindi un disastro nei mercati azionari. L’Europa che ci isolerebbe completamente, banche che fallirebbero e quindi ci sarebbe per l’Italia un destino assolutamente da scongiurare. Quindi è importante che usciti da qui stasera diciate ad amici parenti conoscenti che è importante che da queste elezioni Forza Italia esca con un grande risultato di molto superiore alla Lega e che il centrodestra ottenga con il suo candidato una grande importantissima vittoria».

Un duro attacco dunque agli alleati Salvini e Meloni, supponendo una situazione catastrofica per l’Italia qualora dal prossimo Governo del Paese dovesse essere lasciato fuori il partito di Forza Italia.

Intanto, proprio questa mattina in Molise, è arrivato un altro big della politica, Matteo Salvini, a sostegno sempre del candidato Governatore Toma ma in particolare della lista ‘Lega’ capeggiata da Aida Romagnuolo, già candidata del Carroccio alle scorse elezioni politiche del 4 marzo 2018.

Situazioni di imbarazzo si potrebbero creare, dopo le affermazioni dell’ex presidente del Consiglio, all’interno della grande coalizione con a capo il commercialista campobassano. Imbarazzi e screzi che sono emersi già negli ultimi giorni con divergenze sul programma ‘unitario’ e con problemi di affissioni selvagge di manifesti dei candidati all’interno della stessa coalizione o addirittura dello stesso partito. Vedute differenti fuoriuscite in campagna elettorale che potrebbero protrarsi anche in futuro, tra i banchi di Governo della Regione Molise.

pubblicità notiziemolise

About Redazione

Redazione
redazione@notiziemolise.it

Potrebbe interessarti anche:

Dibattito sul Parco Nazionale del Matese, il documento della Consulta

Documento della Consulta del Matese Al Presidente della Regione Molise. All’Assessore all’Ambiente della Regione Molise. …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: