Home / Molise / Alto molise / Greco costretto nuovamente a chiarire una vicenda familiare risalente a diversi anni prima che nascesse. La caduta di stile degli avversari dei 5 Stelle

Greco costretto nuovamente a chiarire una vicenda familiare risalente a diversi anni prima che nascesse. La caduta di stile degli avversari dei 5 Stelle

Il candidato favorito alla Presidenza della Regione Molise per il Movimento 5 Stelle, Andrea Greco, è stato costretto, nella giornata di ieri, a diffondere nuovamente una nota per chiarire la diffamante vicenda legata ad un suo familiare risalente a circa 35 anni addietro, addirittura diversi anni prima della sua nascita. Una vicenda, chiarata già qualche settimana fa in una trasmissione televisiva locale, riportata alla luce da un articolo di un quotidiano nazionale notoriamente vicino al centrodestra, dunque diretto competitor del candidato 5 stelle. Una vicenda tra l’altro, che vede la famiglia Greco uscirne vittima, con un riconoscimento e un risarcimento da parte dello Stato italiano.

Un caduta di stile e un abbassamento del livello della campagna elettorale per le elezioni regionali, che sinceramente nessuno si sarebbe aspettato anche da stimabili persone appartenenti alla folta schiera di candidati della grande coalizione di centrodestra, compattata proprio con lo scopo di battere i favoriti pentastellati.

Sembrerebbe che i rivali del Movimento 5 Stelle vogliano spostare l’attenzione su fatti non attinenti ai programmi elettorali e ai contenuti delle proposte politiche. In effetti, l’unica forza a presentare ad oggi il programma di governo risulterebbe proprio quella capeggiata da Andrea Greco.

Intanto, sempre nei scorsi giorni, sono spuntati sui social, in particolare su Facebook, diversi profili di persone originarie della Campania e di altre regioni limitrofe (non molisane) che hanno letteralmente preso d’assalto le pagine politiche dei candidati del Movimento 5 Stelle e quelle dei maggiori quotidiani locali d’informazione, allegando nei commenti di post e articoli, l’articolo e frasi diffamatorie che nulla hanno a che fare con il candidato altomolisano.

Questa la nota chiarificatrice di Andrea Greco.

“Non ci fidiamo dei sondaggi, ma qualcuno deve avere parecchia paura se si arriva al punto di attaccarmi ripescando una storia in cui mio padre è vittima. Come ho già raccontato in prima persona diversi giorni fa, una mia zia si è sposata con personaggio appartenente alla criminalità organizzata, diversi anni prima che io nascessi. Una scelta che la mia famiglia ha fermamente condannato, perché si tratta di un mondo agli antipodi del nostro essere, delle nostre azioni, della nostra storia. Una vicenda che ci ha portato a essere vittime e le ferite sono ancora presenti, anche fisicamente.
Un blitz delle forze dell’ordine alla ricerca di questo personaggio ha portato al ferimento di mio padre a un braccio rendendolo invalido per il resto della vita. Colpito per sbaglio e, quindi, giustamente risarcito dallo Stato perché con quella storia non c’entrava nulla e perché da quella persona aveva preso evidentemente le distanze.
Parliamo di fatti avvenuti cinque anni prima che io nascessi, fatti che tutt’oggi provoca dolore vedere sbandierati da avversari politici e in qualche caso dalla stampa a loro asservita.
Non ho nulla di cui vergognarmi, anzi ho l’orgoglio di un padre che ha portato avanti una famiglia con dignità e con il sudore della propria fronte. Quella lezione me la porto dentro ed è diventata parte della mia determinazione ad affermare i principi di legalità.
Chi intende usare questi argomenti per colpire l’avversario sappia che fortifica solo la mia convinzione nel fatto che il Molise ha bisogno di ben altri politici e non di certi sciacalli”.

Auspichiamo un innalzamento del livello della campagna elettorale, da oggi e fino al 21 aprile, termine ultimo per spiegare agli elettori molisani il perché debbano conferire il proprio voto a uno degli oltre 300 candidati alla carica di Consigliere della Regione Molise. Un innalzamento che deve passare necessariamente attraverso le intenzioni dei singoli, oltre ai contenuti e le proposte dei candidati Presidente.

rubriche

About Redazione

Redazione
redazione@notiziemolise.it

Potrebbe interessarti anche:

#aScuolaCiAttiviamo, il 29 maggio l’evento che ha coinvolto 16 classi di 4 Istituti scolastici

Mercoledì 29 maggio 2019 alle ore 09:30, presso l’Auditorium del Liceo Classico Mario Pagano, si terrà …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: