Home / Prima Pagina / Presidio Ospedaliero di Isernia, la CISL FP denuncia la grave condizione del personale infermieristico
Pubblicità-NotizieMolise

Presidio Ospedaliero di Isernia, la CISL FP denuncia la grave condizione del personale infermieristico

La CISL FP Abruzzo Molise, nell’ambito delle proprie attività di tutela dei lavoratori e delle lavoratrici del Presidio Ospedaliero di Isernia, comunica che ha avuto l’opportunità in occasione degli incontri periodici con i propri associati, di venire a conoscenza di situazioni di lavoro meritevoli di particolare attenzione.

Prima di tutto – scrive l’Organizzazione Sindacale –, si deve esprimere e segnalare, da un lato, il crescente malcontento e il disagio di tutti gli operatori sanitari, e dell’altro le loro più che legittime proteste contro le continue violazioni dei loro diritti.

sanità-personale-infermieri-ospedaleDopo le ripetute e ad oggi infruttuose rivendicazioni nelle sedi di confronto sindacale, le pressanti segnalazioni e richieste del Sindacato e, anche alcune istanze presentate agli organi competenti, purtroppo, la situazione non è migliorata ma si acuisce sempre più.

Difatti, da anni gli operatori, in particolar modo gli infermieri, stanno affrontando disagi non più tollerabili che stanno pregiudicando il loro equilibrio psicofisico, indispensabile per garantire un’assistenza di qualità e priva di esposizione a qualsiasi rischio sia per i lavoratori sia per i pazienti ricoverati.

Sono questi i motivi che determinano tale situazione sconfortante ed è forte il senso di frustrazione degli operatori.

Pertanto, l’organizzazione sindacale CISL chiede che si apra immediatamente un tavolo di confronto sui gravi problemi che investono i lavoratori e le lavoratrici del Presidio Ospedaliero di Isernia e che necessitano di immediata risposta e, in particolare, sulle problematiche che si indicano di seguito:

  1. La carenza di personale infermieristico e di supporto e le ricadute negative sui carichi di lavoro e sulla turnistica e, quindi, sull’assistenza: in proposito è d’uopo sottolineare che la carenza di personale rende estremamente difficoltosa la programmazione dei turni di lavoro e, spesso, comporta la chiamata in servizio del personale nei giorni di riposo. preme anche evidenziare che tale carenza è rafforzata dal fatto che vi è un numero sproporzionato di personale impiegato impropriamente e che pertanto viene a mancare nei livelli professionali di cui si ha maggiormente bisogno;
  2. Demansionamento del personale infermieristico: la carenza di personale infermieristico è ulteriormente aggravata da quella del personale di supporto;
  3. Violazione normativa sull’orario di lavoro: a tanto aggiungasi che la situazione di grave carenza di personale infermieristico che attanaglia molte UU.OO. del Presidio Ospedaliero di Isernia è all’origine di una turnistica non rispettosa delle regole normative e contrattuali;
  4. Violazione e falsa applicazione dell’Aratio, normativa in materia di turni di pronta disponibilità e conseguente illegittimo utilizzo del personale per supplire a carenze organizzative e/o di organico.

In conclusione risulta, quindi, non più procrastinabile l’adozione di provvedimenti mirati alla risoluzione dei tanti problemi del personale impiegato nel Presidio Ospedaliero di Isernia.

rubriche

About Redazione

Redazione
redazione@notiziemolise.it

Potrebbe interessarti anche:

HACKER DI BICICLETTE

Sembra che in questi giorni sia venuta fuori pubblicamente una foto del pc di Mark …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: