Home / Temi / Attualità / La Polizia di Stato contro la violenza sulle donne. Torna la campagna “…Questo non è amore”
Pubblicità-NotizieMolise

La Polizia di Stato contro la violenza sulle donne. Torna la campagna “…Questo non è amore”

Il grande successo conseguito dal progetto “…Questo non è amore”, per sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi della violenza di genere e accogliere ed aiutare le persone vittime di tali comportamenti, continua anche quest’anno nelle province di Campobasso e Isernia nella giornata contro la violenza sulle donne.

servizio-camper-poliziaInfatti, oggi, 14 febbraio, nel giorno di “San Valentino”, a partire dalle ore 10.00, una equipe specializzata sui reati di genere della Questura di Isernia, composta da specialisti della polizia giudiziaria, da psicologi, e operatori del “Centro Ascolto” di Rionero Sannitico (IS), incontrerà la cittadinanza in Piazza Celestino V per illustrare i pericoli, i segnali da non sottovalutare e le possibili alternative che si presentano alle vittime di violenza.

Anche a Campobasso, una postazione mobile (camper) sarà operativa, dalle ore 10.00 alle ore 13.00, in Piazza Vittorio Emanuele, con la  presenza di funzionari e personale della Divisione Polizia Anticrimine, della Squadra Mobile e dell’Ufficio Sanitario della Questura di Campobasso.

Chiunque avesse bisogno di un consiglio, di un chiarimento, di un riferimento, o volesse denunciare un episodio di cui si sente vittima, potrà farlo con la massima riservatezza.

Questo nell’ottica di una polizia orientata non solo ai temi della repressione, ma fortemente sensibile ai temi della prevenzione. E questo tipo di reati può essere combattuto solo con la prevenzione e l’informazione, perché a volte il “nemico” è più vicino di quanto pensiamo.

Donne-violenzaIl progetto, infatti, ha come finalità la creazione di un contatto diretto tra le donne e il team di operatori specializzati pronti a raccogliere le testimonianze dirette di chi, spesso, ha paura a denunciare o a varcare la soglia di un ufficio di Polizia.

I numerosi fatti di cronaca di violenza sulle donne, che hanno toccato anche nelle nostre Province, rende di grande attualità questo tema. Solo con il coraggio di denunciare si possono evitare conseguenze ben più gravi.

Per chi si trova nella condizione di voler denunciare comportamenti violenti può sempre, in qualsiasi momento del giorno o della notte, rivolgersi a un qualunque ufficio di polizia per ricevere aiuto.

pubblicità notiziemolise

About Redazione

Redazione
redazione@notiziemolise.it

Potrebbe interessarti anche:

Affari Comunitari, primo via libera alla proposta di Primiani per l’istituzione di una Commissione Speciale

La Prima Commissione in Consiglio regionale ha licenziato, con parere favorevole e all’unanimità, la proposta …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: