Home / Editoriali / Centrodestra, i piccoli partiti in rivolta

Centrodestra, i piccoli partiti in rivolta

Le elezioni politiche del 4 marzo 2018 saranno sicuramente lo snodo principale per capire cosa accadrà a livello politico nella nostra regione. Un quadro politico regionale ancora tutto da definire con il centrodestra che sarebbe riuscito a ricucire i rapporti dei due uomini più importanti della coalizione, l’eurodeputato Aldo Patriciello e l’ex governatore Michele Iorio.

Ma il resto dei partiti di centrodestra non sta a guardare e ha iniziato ad alzare la voce per chiedere quanto prima di conoscere chi sarà a guidare la coalizione. Tanti partiti e movimenti civici spingerebbero da tempo sul nome del Presidente del Tribunale di Isernia Enzo Di Giacomo, riconosciuto come la figura ideale per guidare la regione. Sarebbe addirittura pronta una lettera indirizzata a Silvio Berlusconi, a Matteo Salvini e a Giorgia Meloni per chiedere in tempi brevissimi l’ufficializzazione di Di Giacomo a capo della coalizione in modo da poter affrontare le consuktazioni nazionali già con una certa delineatura.

Cosa ne penseranno Patriciello e Iorio? Si resta in attesa di conoscere novità con Fratelli d’Italia, Popolari per l’Europa, i Sovranisti, Idea Popolo e Libertà ed altri movimenti civici che vogliono vederci chiaro e avere voce per la scelta del candidato presidente. Chissà se Patriciello e Iorio stanno lavorando per un’altra soluzione, visto che il tempo continua a passare, oppure se convergono entrambi sull’investitura di Di Giacomo?

Domande che a breve dovranno essere sciolte con i due attori principali della politica molisana che inevitabilmente saranno determinanti per il futuro della coalizione con le elezioni nazionali che potrebbero essere il crocevia anche per il Molise.

rubriche

About Massimiliano Venditti

Massimiliano Venditti
Giornalista pubblicista - Direttore responsabile NotizieMolise.it

Potrebbe interessarti anche:

La Giornata dell’orgoglio cooperativo, a Roma presenti anche gli apicoltori molisani

Il 14 maggio, presso l’Auditorium della Musica di Roma, allapresenza del Capo dello Stato, Mattarella, …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: