Home / Sport / Calcio / C5/Coppa della Divisione, la Chaminade batte anche la Virtus Noicattaro e passa agli ottavi

C5/Coppa della Divisione, la Chaminade batte anche la Virtus Noicattaro e passa agli ottavi

Impresa della Chaminade Campobasso, che al ‘PalaSelvaPiana’ supera la Virtus Noicattaro, squadra di serie A2, approdando agli ottavi di finale della Coppa della Divisione. Dei 128 club ai nastri di partenza, dunque, i rossoblù di coach Paolo Pizzuto sono tra le prime sedici squadre d’Italia nella kermesse istituita da quest’anno e che ha visto iscritte tutte le formazioni partecipanti ai campionati di calcio a 5 di serie A, A2 e B.

Tre i turni superati dalla Chaminade Campobasso, che il 1° febbraio conoscerà l’avversaria, in gara unica, degli ottavi di finale, che si disputeranno martedì 20 marzo, e l’abbinamento in caso di qualificazione ai quarti di finale (gara unica), in programma martedì 10 aprile. La Coppa della Divisione terminerà con le Final Four in luogo e data ancora da stabilire.

chaminade campobasso virtus noicattaroI ragazzi di coach Pizzuto giocano un buon primo tempo, chiuso in vantaggio, grazie alla rete di Caruso (9’), abile a sfruttare sottomisura un preciso assist di Cavaliere. Il pivot rossoblù è chiamato soltanto ad appoggiare in rete.

A mettere in difficoltà i molisani ci pensano Corato e Ferdinelli, sui quali Iacovino si supera. Solidoro ci prova con una veloce sugli sviluppi di un corner e l’estremo difensore rossoblù si oppone col corpo. Sull’altro fronte è Pablo, a tu per tu con Bellobuono, a sparare sul portiere pugliese.

La Chaminade Campobasso sciupa qualche occasione di troppo nella ripresa, ne approfitta la Virtus Noicattaro, che trova un micidiale uno-due: al 9’ pareggia Dell’Olio con una precisa conclusione dalla distanza, mentre un minuto dopo è Fanelli a segnare il gol del sorpasso pugliese.

La Chaminade Campobasso non si perde d’animo e riordina le idee: a quarantasei secondi dalla sirena è micidiale il ‘gioco a cinque’ dei rossoblù, che finalizzano con La Bella.

Pizzuto vuole vincere e, nel secondo tempo supplementare, rischia tutto col portiere di movimento. Il coraggio del trainer campobassano viene premiato, perché a quaranta secondi dalla sirena, che avrebbe decretato i calci di rigore, capitan Pizzuto trova la correzione vincente per il 3-2 finale.

È il tripudio del ‘PalaSelvaPiana’: la Chaminade Campobasso è tra le prime sedici squadre di futsal italiane.

I rossoblù torneranno a giocare al ‘PalaSelvaPiana’ sabato 13 gennaio 2018, alle ore 16, quando è in programma il secondo turno della Coppa Italia: la Chaminade Campobasso affronterà il Giovinazzo.

Il campionato riprenderà sabato 20 gennaio: ancora gara casalinga, avversario di turno sarà il Sagittario Pratola nella sfida-spareggio per il terzo posto.

CHAMINADE CAMPOBASSO-VIRTUS NOICATTARO 3-2 dts (1-0 pt)

CHAMINADE CAMPOBASSO: Al Assuad, S. Iacovino, Ruscica, Pablo, Cavaliere, Caruso, De Nisco, Pizzuto, La Bella, Nardolillo, Petrella. All. Paolo Pizzuto.
VIRTUS NOICATTARO: Bellobuono, Latrofa, Loiotine, Ruospo, Dell’Olio, Ferdinelli, Solidoro, Primavera, Fanelli, Pascale. All. Vito Dell’Edera.
Arbitro 1: Galasso della sez. di Avellino.
Arbitro 2: Faiella della sez. di Castellammare di Stabia.
Cronometrista: Battista della sez. di Campobasso.
Marcatori: 9’14” pt Caruso (Cb), 9’37” st Dell’Olio (VN), 10’07” st Fanelli (VN), 19’ 14” st La Bella (Cb), 4’20” st supp. Pizzuto (Cb).
Ammoniti: Dell’Olio (VN), Petrella (Cb), Fanelli (VN), Cavaliere (Cb).
Falli: 4-3 pt, 5-2 dts.
Note: gara terminata ai tempi supplementari.

rubriche

About Redazione

Redazione
redazione@notiziemolise.it

Potrebbe interessarti anche:

Esplode colpi di fucile per gelosia, denunciato 55enne di Sepino

Nel pomeriggio di ieri, a Sepino, un 55enne del posto, per un raptus di gelosia …