Home / Molise / Alto molise / Isernia: Controlli a tappeto dei Carabinieri, scattano denunce e sequestri

Isernia: Controlli a tappeto dei Carabinieri, scattano denunce e sequestri

Controlli straordinari dei Carabinieri sono stati ulteriormente intensificati in vista delle prossime festività Natalizie e di fine anno. Tra il Capoluogo “Pentro” e comuni limitrofi, militari delle locali Stazioni Carabinieri e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Isernia, hanno effettuato numerosi posti di blocco lungo le principali arterie di collegamento, nel corso dei quali sono stati eseguiti accertamenti su ottanta veicoli in transito ed identificate centodieci persone tra conducenti e passeggeri. Contestate numerose violazioni al codice della strada e sottoposti a sequestro due veicoli in quanto privi di copertura assicurativa.

Il caso più significativo ha riguardato la denuncia in stato di libertà operata a carico di un operaio Isernino, sorpreso alla guida del proprio autoveicolo completamente ubriaco. Il tasso alcolemico accertato mediante l’utilizzo dell’apparato etilometro in dotazione alle unità di pronto intervento dell’Arma, superava di oltre quattro volte il limite previsto dalla normativa in vigore. Per il conducente, che dovrà rispondere di guida in stato di ebbrezza alcolica,  è scattato anche il ritiro della patente di guida ed il sequestro del veicolo.

Nell’ambito delle attività sono stati anche eseguiti accertamenti sul rispetto delle prescrizioni imposte dalle competenti Autorità Giudiziarie e di Pubblica Sicurezza nei confronti di una decina di soggetti attualmente sottoposti alla misura cautelare degli arresti domiciliari e a misure di prevenzione prevalentemente per reati che vanno dal furto alla truffa,  dallo spaccio di sostanze stupefacenti ad altri reati contro la persona ed il patrimonio.

rubriche

About Redazione

Redazione
redazione@notiziemolise.it

Potrebbe interessarti anche:

Carcere di Campobasso, Di Giacomo (Spp): “Dopo la rivolta agenti costretti a lavorare come bestie”

“Sono passati meno di quattro giorni dai drammatici momenti vissuti all’interno della Casa Circondariale di …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: