Home / Cronaca / Frosolone. Furto all’interno dell’Eremo di Sant’Egidio, beccati dai Carabinieri
Pubblicità-NotizieMolise

Frosolone. Furto all’interno dell’Eremo di Sant’Egidio, beccati dai Carabinieri

Una banda composta da tre persone, due uomini e una donna, tutti di etnia rom, si sono introdotti all’interno della sacrestia dell’Eremo di Sant’Egidio ubicato nel comune di Frosolone, ed approfittando del fatto che numerosi fedeli stavano partecipando ad un ritiro spirituale, hanno asportato da alcuni borselli, portafogli contenenti denaro contante per alcune centinaia di euro.

Eremo di S. EgidioDopo il colpo si sono dati ad una precipitosa fuga a bordo di una Jaguar di colore azzurro, con targa straniera, che è stata però notata da alcuni testimoni i quali hanno immediatamente segnalato il citato veicolo alla Centrale Operativa del Comando Provinciale Carabinieri di Isernia, attraverso il numero di emergenza “112”.

A questo punto è scattato il dispositivo di controllo del territorio, tutte le autoradio in servizio nella zona interessata hanno attuato una serie di posti di blocco, riuscendo ad intercettare lungo la SS 17, il mezzo in fuga.

posto di blocco CCA bloccare la banda di malviventi è stata una pattuglia della Stazione di Cantalupo nel Sannio che insieme ai militari della Stazione di Frosolone, hanno proceduto al fermo dei tre autori del furto, che sono stati trasferiti in caserma per le successive formalità di rito. Nei confronti dei tre è scattata una denuncia alla competente Autorità Giudiziaria per il reato di concorso in furto aggravato.

E sempre a Frosolone, i Carabinieri della locale Stazione, hanno fermato tre pregiudicati provenienti dall’hinterland napoletano, sorpresi mentre si aggiravano con fare sospetto nei pressi di alcune abitazioni isolate. Essendoci a carico dei tre numerosi precedenti per furto in abitazione ed altri reati contro la persona ed il patrimonio, e non avendo fornito valide giustificazioni circa la loro presenza in quei luoghi, sono stati accompagnati in caserma dove nei loro confronti è stata avanzata la proposta per l’applicazione della misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno.

rubriche

About Redazione

Redazione
redazione@notiziemolise.it

Potrebbe interessarti anche:

Trovati in possesso di un documento d’identità falso, un arresto e una denuncia

I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile di Bojano, in collaborazione con personale della Stazione …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: