Home / Editoriali / Sanità molisana. Il punto del direttore
Pubblicità-NotizieMolise

Sanità molisana. Il punto del direttore

A poco meno di un anno dalle prossime elezioni regionali continua lo “scaricabarile” tra i maggiori protagonisti della politica molisana sul tema della sanità.

Tra l’ex governatore, Michele Iorio, e l’attuale Presidente della Giunta Regionale, Paolo Di Laura Frattura, sin dall’elezione di quest’ultimo, non sono mancati botta e risposta sulla reale situazione in cui vige il settore sanitario che, ricordiamo, assorbe più di due terzi della spesa della Regione. Responsabilità o non, a subire sono da sempre i cittadini molisani che chiedono a gran voce un servizio più efficiente sul territorio e di non andare a “tagliare” gli ospedali di zona e i servizi qualitativamente migliori.

Per Michele Iorio il lavoro intrapreso dal centrodestra nel suo governo era quello giusto perchè secondo l’ex Governatore le riduzioni volute da Frattura hanno prodotto solo disagi per i cittadini molisani senza nessun concreto risparmio. “Una regione – ha sempre ribadito il leader di Direzione Italia – che aveva bisogno soltanto di essere assecondata nello sviluppo delle sue enormi possibilità che il suo governo aveva posto in essere”. Una posizione chiara quella dell’esponente isernino che ha visto, però, Frattura sempre replicare. “E’ paradossale – ha ricordato il numero uno della Regione in diversi suoi interventi – ricevere improbabili lezioni di buona amministrazione, soprattutto in tema sanitario, da chi è passato alla storia per bond e superbond caricando di debiti anche le future generazioni”.

Uno scontro serrato tra i due politici molisani che a parer nostro dovrebbe vedere l’esposizione pubblica dei numeri della sanità molisana, anche tramite volantinaggio e assemblee, nelle piazze dei centri per conoscere nel dettaglio la situazione. In gioco vi è il futuro della Regione che, senza un adeguato sistema sanitario, non ha davvero più nessun criterio per poter sopravvivere.

La salute è un diritto costituzionale che va difeso a spada tratta nelle sedi di competenza. Occorre discutere su questi temi studiando soluzioni che possano far risparmiare ove le spese sono inutili e onerose, ma ampliare dove vi è carenza. Quale futuro ci riversa la sanità pubblica? Bene è proprio da qui che dovrebbe partire il confronto per fare gli interessi dei cittadini molisani che chiedono solo un proprio diritto.

pubblicità notiziemolise

About Massimiliano Venditti

Massimiliano Venditti
Giornalista pubblicista - Direttore responsabile NotizieMolise.it

Potrebbe interessarti anche:

La vacanza in Italia finita in tragedia di Norma Mercedes Romero, gravissimo anche il compagno

Si chiamava Norma Mercedes Romero, aveva 64 anni e abitava a Cordoba, in Argentina, la …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: