Home / Sport / Altri / Cus Molise, il bilancio del coordinatore Marco Sanginario: “Stagione positiva”
Pubblicità-NotizieMolise

Cus Molise, il bilancio del coordinatore Marco Sanginario: “Stagione positiva”

Si è chiusa una stagione ampiamente positiva per il Cus Molise con tantissime attività svolte, molti eventi ospitati e due medaglie d’oro (karate e calcio a 5) conquistate ai Campionati Nazionali Universitari di Catania. Con il coordinatore delle attività sportive del Centro Universitario Sportivo, Marco Sanginario, abbiamo fatto il punto della situazione.

Per il Cus è stata una stagione intensa con numeri importanti, è soddisfatto? “Molto soddisfatto, abbiamo avuto una crescita numerica ma soprattutto qualitativa di tutte le nostre attività, di questo bisogna ringraziare tutte le persone che con professionalità ed impegno lavorano nella nostra struttura. Un grazie particolare va al Delegato del Rettore per le attività sportive il Professore Germano Guerra sempre presente e pronto a sostenerci con capacità e competenza”. Tanti eventi ospitati, due di caratura internazionale con in campo le nazionali italiane di calcio a 5 (under 17) e basket (under 18)  hanno confermato la qualità della struttura. “Siamo un Centro Universitario Sportivo e abbiamo l’obbligo di organizzare eventi di rilievo, lo stiamo facendo in maniera ciclica e di questo ne andiamo molto fieri. Ad ogni evento cerchiamo sempre di collegare seminari con personaggi del mondo dello sport e docenti di rilievo nel panorama nazionale, tali eventi rappresentano un momento di confronto e di crescita per i nostri studenti con particolare riguardo ai ragazzi che frequentano i corsi di laurea in Scienze del Benessere”.

Marco Sanginario - Cus MoliseDa un punto di vista sportivo e di risultati, i Cnu 2017 a Catania hanno regalato al Cus Molise due ori con calcio a 5 e karate e un quarto posto eccellente con il basket. In Sicilia la spedizione è stata da applausi, condivide? “Assolutamente sì, i campionati nazionali universitari hanno per noi una importanza particolare perché  rivolti agli studenti e  abbiamo dimostrato di poter competere contro università che solo numericamente sono più grandi. I risultati non sono casuali ma  frutto di un percorso fatto di sacrifici, impegno e professionalità. Doveroso inoltre il ringraziamento al nostro Ateneo nella persona del Magnifico Rettore Professore Gianmaria Palmieri e del Direttore Generale dottor Valerio Barbieri, che credono e sostengono lo sport a livello universitario”.

Per il futuro quali sono i vostri obiettivi? “L’obiettivo è quello di migliorarsi sempre,  di aumentare la qualità della nostra offerta e di radicarci il più possibile sul territorio molisano. Cercheremo di offrire servizi di qualità con particolare attenzione ai nostri studenti”.

Nel 2018 l’Unimol e il Cus potrebbero ospitare i Cnu dopo averlo fatto già nel 2010. Sarebbe una vetrina eccellente per il Molise e per Campobasso oltre che per il nostro Ateneo. “Ospitare una manifestazione nazionale come quella dei Campionati Universitari sarebbe un orgoglio non solo per il nostro Ateneo e per il Cus Molise ma per tutto il territorio regionale, speriamo di riuscire nel nostro obiettivo”.

rubriche

About Redazione

Redazione
redazione@notiziemolise.it

Potrebbe interessarti anche:

Calcio/Eccellenza: sabato la sfida tra Vastogirardi e Sesto Campano, le parole del DS Antonio Crudele

E’ tutto pronto per la settima giornata di ritorno del Campionato di Eccellenza molisana. Il …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: