Home / Molise / Il ‘Forum per la Sanità Pubblica’ illustra le prossime mosse: “Presto sciopero generale”
Pubblicità-NotizieMolise

Il ‘Forum per la Sanità Pubblica’ illustra le prossime mosse: “Presto sciopero generale”

Il Forum in Difesa della Sanità Pubblica in Molise, in un comunicato, illustra le prossime mosse da mettere in atto affinché non cessi l’opposizione al riassetto organizzativo della sanità nella nostra regione.

“Si sono susseguiti (negli ultimi incontri ndr) numerosi interventi e sono state ascoltate diverse proposte che, in sintesi, hanno portato i partecipanti a determinarsi affinché il Forum, nel prosieguo della sua battaglia in difesa del diritto alla salute, attivi ogni iniziativa utile perché vengano riconosciuti e sanciti i profili di incostituzionalità circa l’approvazione con legge del Piano Operativo Sanitario.

paolo-maddalenaA tal proposito, durante la riunione del Comitato operativo del Forum tenutasi il 5 luglio, si è fatto il punto circa la costituzione giuridica, la redazione dello statuto e la registrazione dell’associazione di secondo livello che presumibilmente avverrà entro la fine del mese.
Nel frattempo si è in attesa di un parere di costituzionalità che verrà formulato dal gruppo “Attuare la Costituzione”, prestigiosamente presieduto dal giudice emerito della Corte Costituzionale, prof. Paolo Maddalena e che servirà a dare maggiore spessore ad ogni futura azione di contrasto all’organizzazione sanitaria che si sta attuando in Molise.

Durante l’assemblea del 28, inoltre, si è ampiamente condivisa l’idea che si debba promuovere uno sciopero generale. Sarà fondamentale, quindi, essere supportati dai sindacati di tutte le categorie perché ci possa essere nella nostra regione una grande mobilitazione sul tema.
Si riconoscono e non si vogliono affatto sottovalutare le difficoltà che sottintendono questa iniziativa, tuttavia la disponibilità offerta dalla Cgil per avviare un percorso di collaborazione e di sensibilizzazione è certamente confortante.

sciopero-generaleInoltre, a riguardo e in senso più ampio, si può senza dubbio leggere positivamente l’esito dell’incontro nazionale che in questi giorni ha riunito i sindacati più importanti per analizzare il tema della sanità. La disamina emersa in questa occasione evidenzia chiaramente come sia in atto una vera e propria riforma nazionale del settore che, differentemente da quelle conosciute negli ultimi decenni, sta avvenendo in maniera non apertamente dichiarata, strisciante. Appare evidente oramai a tutti che l’obiettivo è privatizzare la sanità, indebolendo il servizio pubblico e contando sul fatto che con l’affidamento ai privati dell’erogazione di servizi essenziali stia maturando nell’immaginario collettivo l’idea che tra pubblico e privato non vi sia differenza.

Siamo, nondimeno, sempre più convinti che la partita sia da giocare in un contesto che superi i confini regionali e che veda il coinvolgimento e l’unione di tutti i soggetti sparsi sul territorio italiano, con l’obiettivo comune di avversare la privatizzazione della sanità e difendere con tutte le forze il diritto alla salute.”

rubriche

About Redazione

Redazione
redazione@notiziemolise.it

Potrebbe interessarti anche:

Tamponamento a catena all’altezza del bivio di Baranello, coinvolto furgone che trasportava sostanze radioattive

Questa mattina, intorno alle ore 8.15, una squadra di Vigili del Fuoco del Comando Provinciale …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: