Home / Italia / Trasporti locali: Nuovi standard per l’Italia, anche nel Molise?
Pubblicità-NotizieMolise

Trasporti locali: Nuovi standard per l’Italia, anche nel Molise?

C’è un’Autorità anche per i trasporti (Italia, patria delle Autorità), che da due anni monitora i livelli minimi dei parametri, i quali in futuro dovranno essere applicati a tutti i nuovi contratti di servizio che si andranno a stipulare tra le Regioni e le società di trasporto passeggeri.
Questi contratti dovranno tener conto delle condizioni necessarie dettate dalle esigenze dei passeggeri locali, che oggi, in tutta Italia, lamentano molteplici carenze che vanno dai ritardi negli orari, alla pulizia delle carrozze, al mancato funzionamento dei riscaldamenti e dei condizionatori, alla mancanza d’informazione all’utenza, ai servizi igienici sporchi o non funzionanti.

Ebbene questi livelli minimi monitorati, hanno dato risposte che l’Autorità compendia in servizi che le società dovranno assolutamente garantire: rispetto degli orari; pulizia dei mezzi; accessibilità alle persone con ridotta capacità di deambulazione, sicurezza dell’utente; confort del viaggio; eliminazione dei sovraffollamenti.

Bella mossa quindi, che imporrà uno standard uguale per tutti i passeggeri. Sarà possibile, tutto ciò, anche per il Molise? Si nutrono forti dubbi al riguardo e sui livelli minimi individuati. Nella nostra terra l’applicazione sarà condizionata dalla fatiscenza delle infrastrutture di base esistenti che sono rimaste esattamente agli anni che seguono l’Unità d’Italia, tranne qualche ultima recente miglioria apportata a piccola parte della rete, ma peggiorata nella rimanente, per l’abbandono che ha subito nel corso degli anni, rendendola fruibile al di sotto del limite minimo della decenza.
Come farà il Molise a mettersi in regola con i parametri stabiliti dall’Autorità se non completa l’elettrificazione dei percorsi regionali e non migliora i tempi di percorrenza, regolarizzando il tortuoso percorso attuale?

Sarà materialmente impossibile per la enorme mole di denaro occorrente che, anche in questa occasione come in tutte le altre opportunità avute, faranno propendere i nostri governanti nazionali e regionali, molto più semplicemente, a non parlare più del problema, anzi ad affossarlo come da secoli avviene per ogni miglioria paventata e mai portata a termine per l’enorme fatica e spesa che comporta il partire da sotto zero.

Sarà un caso, ma anche questa indagine, che ci vede all’inizio attori al pari dell’altra Italia, cade prima delle elezioni e quindi propedeutica al rinnovo del Consiglio Regionale del Molise e anche (forse) del Parlamento Nazionale.

In odore quindi di campagna elettorale!!!

pubblicità notiziemolise

About Il Sannita

Il Sannita

Potrebbe interessarti anche:

Incompatibilità assessore-consigliere, il M5S presenta una proposta di legge regionale

I Consiglieri Andrea Greco, Angelo Primiani, Fabio De Chirico, Vittorio Nola e Valerio Fontana hanno …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: