Home / Molise / Area Matesina / Bojano, Romano accusa Perrella di doppio gioco: “Ha salvato Di Biase”
Pubblicità-NotizieMolise

Bojano, Romano accusa Perrella di doppio gioco: “Ha salvato Di Biase”

L’esponente di Bojano Domani, l’avvocato Massimo Romano, il giorno dopo l’assise civica che ha di fatto dato nuovo ossigeno all’amministrazione Di Biase, sui social, con una nota dal titolo “Quaglie e sciacalli”, attacca il consigliere Perrella, reo di aver abbandonato i banchi dell’opposizione, votando a favore della maggioranza, mantenendo così in vita l’amministrazione comunale.

“7 a 6: è finita con un solo voto di scarto – quello di Carlo Perrella, fino a ieri componente del nostro gruppo di opposizione – la votazione sul bilancio di previsione in Consiglio comunale a Bojano. L’ago della bilancia: se avesse rispettato il mandato elettorale, restando all’opposizione, l’esperienza politica più che fallimentare del sindaco Di Biase sarebbe finita dopo un solo anno di vita trascorso inutilmente e senza risultati, decretandone l’inadeguatezza amministrativa e mandando un segnale politico chiaro al suo demiurgo, il Governatore Frattura. Ma purtroppo non è andata così.

massimo-romanoIl voto-stampella è tanto più deprecabile perché, oltre a rinnegare la volontà dei cittadini che hanno votato la nostra lista civica comunale, proviene da un esponente politico regionale che siede ai tavoli del centrodestra, portando con sé una carica di ambiguità della quale risponderà ai suoi elettori e ai suoi alleati di coalizione: fingeranno che sia tutto normale, come è prassi consolidata per i noti doppiogiochisti di Forza Italia e di Patriciello che governano con il centrosinistra di Frattura, oppure ne prenderanno le distanze? Lo vedremo.

Il mio gruppo – continua Romano – era e resta all’opposizione: non siamo interessati a posti nell’esecutivo né ad altro perché l’azzeramento della giunta non potrà che prolungare l’agonia e la paralisi amministrativa del Comune. In ogni caso, il voto di “fiducia” al Sindaco è incompatibile, irrimediabilmente, con la permanenza nel nostro gruppo, perché la volontà degli elettori non si monetizza in altre direzioni. Non sarà una singola defezione individuale a compromettere la qualità e la reputazione di un gruppo di persone che ha partecipato a un progetto civico premiato con 1700 voti. Progetto che, infatti, prosegue nel solco tracciato.

Ciò detto, non prendo lezioni su come si selezionino i candidati, né dagli sciacalletti travestiti da soloni men che mai dai grillini: a livello nazionale potremmo scrivere un’enciclopedia su tutti i voltagabbana a cinque stelle, mentre sul piano strettamente cittadino mi limito a ricordare che sono stati capaci di candidare nella stessa lista addirittura madre e figlio…

O si trova un modo per arginare gli effetti deleteri dell’assenza del vincolo di mandato oppure il cambio di casacca diventerà la regola di condotta. Il tradimento, ad ogni modo, rimane un fatto imputabile a chi lo compie, non a chi lo subisce e ne è vittima: gira voce che anche Gesù Cristo ci sia cascato con il tredicesimo apostolo…”

pubblicità notiziemolise

About Redazione

Redazione
redazione@notiziemolise.it

Potrebbe interessarti anche:

Sammarone nuovo direttore del Pnalm, le congratulazioni di Scarabeo

Il Colonnello dei Carabinieri Forestali Luciano Sammarone, Capo dell’Ufficio CC per la Biodiversità a Castel …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: