Home / Editoriali / Regionali 2018. Valzer di candidati governatore, solo fanta-politica?
Pubblicità-NotizieMolise

Regionali 2018. Valzer di candidati governatore, solo fanta-politica?

I partiti inizano a muovere i primi passi. Ormai si è entrati già in campagna elettorale con il centro-sinistra che non avrebbe ad oggi trovato unità.

A poco meno di un anno dalle prossime elezioni regionali, inizia il tam tam dei possibili candidati alla poltrona di Presidente della Giunta e dei relativi schieramenti. Paolo Di Laura Frattura Non è un mistero che il centrosinistra sembra ormai spaccato in più coalizioni. Il Partito Democratico, sin dal 2013 ha avuto un’ala maggioritaria, quella della segretaria Micaela Fanelli, e quella minoritaria rappresentata dall’Onorevole Laura Venittelli che più volte ha criticato la gestione del partito. Un fronte alternativo al governatore che rispecchi i valori fondanti della sinistra sarebbe la missione che si sono imposti i parlamentari molisani Roberto Ruta e Danilo Leva. Ulivo 2.0 è il nome del nuovo contenitore politico che al suo interno vedrebbe gli scontenti della sinistra tra cui i Comunisti Italiani, Sinistra Italiana e l’Italia dei Valori. Nomi di spicco che comporrebbero la coalizione sono quelli dell’ex assessore Massimiliano Scarabeo, del consigliere regionale Michele Petraroia di Sinistra Italiana e del sanmartinese Francesco Totaro, seduto anch’egli tra i banchi di Palazzo Moffa. Al momento il nome del candidato a guidare la coalizione è senza dubbio prematuro seppur nei giorni scorsi sia circolato con insistenza il nome del Presidente del Tribunale di Isernia Enzo Di Giacomo. Per quando riguarda, invece, il governatore, Paolo Di Laura Frattura, a cui hanno speso parole di elogio per il suo operato sia l’ex ministro Antonio Di Pietro sia l’onorevole Aldo Patriciello, non dovrebbero mancare i perni principali, quali Vittorino Facciolla (che starebbe componendo una lista con importanti candidati), Pierpaolo Nagni e Rialzati Molise. Una coalizione che continui il lavoro perseguito in questi cinque anni che, come ha confermato Frattura, è stato di enormi sacrifici per poter riequilibrare i conti della Regione. Non vi è dubbio che l’appoggio di Rialzati Molise, rappresentato in Regione dal Presidente del Consiglio, Vincenzo Cotugno, non mancherà, ricordando che nel 2013 fu determinante per la vittoria finale. Sono attese poi sorprese con qualche top nome che, secondo voci di corridoio, è atteso a sostegno del governatore. Michele IorioSulle ali dell’entusiasmo per i risultati nazionali, il centrodestra starebbe cercando unità d’intenti per programmare al meglio le prossime elezioni. I nomi più accreditati a guidare la coalizione sono quelli dell’ex governatore Michele Iorio e del bojanese Massimo Romano visto da tanti come la figura con il giusto identikit. Se non dovesse essere uno dei due si potrebbe decidere di puntare su un nome esterno che possa abbracciare tutti i partiti della destra molisana. Non vi è dubbio che, per il centrodestra, riconquistare la Regione rappresenti un nodo focale per il proprio futuro. Antonio FedericoNon da ultimo per rilevanza, ma solo per mancanza di giochi politici, è il Movimento 5 Stelle che a differenza delle scorse elezioni, non parte come una sorpresa bensì come una realtà solida e concreta che può aspirare a guidare la Regione. I principi e le idee che da anni hanno deciso di sposare i grillini, spingono in tanti a volergli dare fiducia per tentare di modificare totalmente l’assetto della nostra regione. Fanta nomi e fanta-politica, dunque, che vedrà sicuramente numerosi colpi di scena a poco meno di un anno dalle elezioni. Non vi è dubbio che ci saranno altre coalizioni indipendenti che potranno sicuramente modificare l’epilogo finale su chi andrà a governare una regione che vive di enormi tagli e difficoltà economiche.

rubriche

About Massimiliano Venditti

Massimiliano Venditti
Giornalista pubblicista - Direttore responsabile NotizieMolise.it

Potrebbe interessarti anche:

Parrucche e supporto ai pazienti oncologici sottoposti a chemioterapia, la proposta di legge della Romagnuolo

“Contributo a sostegno dell’acquisto di parrucche ed attività di supporto a favore di pazienti oncologici …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: