Home / Temi / Attualità / Nasce in Cina l’Hb Italian Town: una città italiana in scala reale, opportunità per il Molise
Pubblicità-NotizieMolise

Nasce in Cina l’Hb Italian Town: una città italiana in scala reale, opportunità per il Molise

HB-Italian-Town

Il Molise potrebbe entrare da protagonista nel mercato cinese, uno dei più grandi mercati del mondo! Lo afferma la CCIAA del Molise, che ha organizzato per lunedì 03 luglio p.v., un incontro con i referenti in Italia del gruppo HB.  Il Gruppo HB è il più importante conglomerato cinese operante nel settore del cinema, televisione, media ed entertainment, fondato nel 1994 a Pechino dai fratelli Wang Zhongjun and Wang Zhonglei. L’azienda nasce come casa di produzione cinematografica per poi espandersi in vari ambiti del settore dell’entertainment ed investire negli anni successivi in molti rami dell’industria dei media. Oggi, HB produce e realizza film e spettacoli televisivi, possiede cinema, etichette discografiche ed agenzie di talent management. Il gruppo possiede il più grande complesso di studi cinematografici e televisivi dell’intero continente asiatico e nel 2015 valeva 7.9 miliardi di dollari. Il gruppo HB ha avviato nel 2015 un progetto di investimento su larga scala nel settore dei parchi tematici, progettando la realizzazione di 21 città del cinema in altrettante città cinesi. La prima di queste “città del cinema” sarà dedicata all’Italia e realizzata a Changsha, capitale dello Hunan: un borgo italiano in scala reale (riprodotto nella foto sottostante), con alberghi, ristoranti, negozi, cinema, teatri, riproduzioni di edifici storici italiani.

La HB Italian Town di Changsha è il principale progetto culturale e turistico dedicato all’Italia in quest’area della Cina, con interessanti prospettive di business per le aziende italiane dei settori moda, food & beverage, design, arredamento, ristorazione, cultura. La città italiana sarà completata entro il mese di giugno 2017 ed aprirà ai visitatori entro il mese di aprile 2018. Posizionata al centro dei distretti urbani di Changsha, Xiangtan e Zhuzhou, con un bacino demografico nelle immediate vicinanze di circa 30 milioni di persone. Per il primo anno, sono state programmate oltre 200 attività culturali dedicate alla promozione dell’Italia, dai festival musicali alle performance artistiche, mostre, eventi dedicati alla cucina ed al cinema italiano. All’interno del parco saranno presenti accademie per la formazione in ambiti chiave per la comunicazione dell’Italia e della sua cultura: dall’opera al calcio, cucina, pasticceria e artigianato. HB prevede un flusso di 1,5 milioni di visitatori durante il primo anno di attività per poi raggiungere la quota annuale di 5 milioni entro il terzo anno. L’azienda sta ora portando avanti un’operazione di promozione del progetto in Italia, per la definizione di partnership con organizzazioni governative e per la selezione delle aziende italiane che nel corso del 2017 formalizzeranno la propria adesione al progetto e collaboreranno con il Gruppo HB per l’apertura di attività commerciali all’interno del parco.

I settori di interesse primario, come detto, sono ristoranti, caffetterie, gelaterie, cioccolaterie, pasticcerie, vendita e somministrazione alimenti (ad esclusione di quelli di origine animale) e bevande, artigianato (lavorazioni di vetro, ceramica, carta, legno, pelle, gioielleria), prodotti per la cura della persona, accessori, complementi d’arredo. Priorità è data ai progetti che rappresentano le specificità e le tradizioni dei territori italiani, integrando all’aspetto commerciale una forte connotazione dimostrativa e di trasmissione dei contenuti culturali delle produzioni e degli stili di vita.

Di seguito, le condizioni offerte agli imprenditori italiani:

  • Allestimento gratuito locali con arredi e attrezzature secondo il format e le specifiche tecniche comunicati dalla parte italiana;
  • Contratto di anni 5 di comodato gratuito dell’immobile;
  • Vitto ed alloggio gratuito ai dipendenti italiani;
  • Assistenza per reperire i prodotti italiani e cinesi
  • Assistenza per le pratiche burocratiche, curata da una società con sede legale in Cina e con una filiale in Molise.

Il gruppo HB trattiene una percentuale compresa tra il 15 ed il 18% dei fatturati mensili delle aziende all’interno del Parco. Ciascuna impresa dovrà versare una caparra proporzionale alla metratura dello spazio commerciale concesso che sarà restituita al termine del primo periodo contrattuale (5 anni). Inoltre, le aziende italiane dovranno farsi carico delle spese per il personale, per la gestione della società, le spese di funzionamento al costo (luce, acqua, gas) e l’affitto del POS. Il resto è finanziato da HB.

Ad oggi, circa la metà delle aree e spazi commerciali è già stata assegnata ad aziende italiane.

La rimanente parte verrà assegnata nelle prossime settimane alle altre aziende italiane che ne faranno richiesta.

Ritenendo questa iniziativa di forte interesse per le imprese italiane e, quindi, anche molisane, anche alla luce di quanto illustrato in premessa e considerando che nel 2018 sarà celebrato l’anno del turismo culturale CINA-Europa, con tantissimi eventi ed iniziative organizzative anche a livello governativo, riteniamo che sia una opportunità da cogliere al volo per le imprese molisane le quali, aderendovi, si troverebbero inserite in un progetto di ampie prospettive, in un mercato in fortissima crescita e potranno beneficiare di interventi agevolativi difficilmente replicabili.

Alla luce di quanto su esposto, le aziende interessate a partecipare all’iniziativa dovranno compilare la manifestazione di interesse (NON VINCOLANTE) allegata alla presente comunicazione ed inviarla all’indirizzo di posta elettronica certificata: cciaa.molise@legalmail.ite, per conoscenza, all’indirizzo unioncamere@molise.camcom.it, entro il prossimo 27 giugno.

Successivamente, in data 03 luglio p.v., con inizio alle ore 15.30, presso la Camera di Commercio del Molise, in Piazza della Vittoria, 1 a Campobasso, verrà organizzato un incontro con i referenti in Italia del gruppo HB finalizzato a fornire alle imprese che hanno manifestato interesse a partecipare, tutte le informazioni di dettaglio dell’iniziativa.

Al termine dell’incontro, e dopo aver esaminato nel dettaglio l’iniziativa, verranno acquisite le adesioni all’iniziativa da parte delle aziende interessate.

Per ulteriori informazioni, si potrà contattare il Dr. Luca Marracino (Tel: 0874/471801 e-mail: luca.marracino@molise.camcom.it) o la Dottoressa Francesca Cuna (Tel: 0874-471809 e-mail: francesca.cuna@molise.camcom.it).

compila e rinvia la manifestazione d’interesse qui allegata:

Manifestazione d’interesse

rubriche

About Redazione

Redazione
redazione@notiziemolise.it

Potrebbe interessarti anche:

Tamponamento a catena all’altezza del bivio di Baranello, coinvolto furgone che trasportava sostanze radioattive

Questa mattina, intorno alle ore 8.15, una squadra di Vigili del Fuoco del Comando Provinciale …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: