Home / Italia / La riforma del processo penale. Ecco cosa cambia
Pubblicità-NotizieMolise

La riforma del processo penale. Ecco cosa cambia

Da oggi la riforma del processo penale è legge e a seguito della riforma cambia:

  • la disciplina della prescrizione per i reati commessi dopo la riforma – è prevista la sospensione di 18 mesi dopo la sentenza di condanna in primo grado e di altri 18 dopo la condanna in appello. La sospensione non vale in caso di assoluzione. Per rogatorie all’estero la  prescrizione è sospesa per un massimo di 6 mesi. La prescrizione per reati verso i minori scatta dal compimento dei diciotto anni del minore;
  • le intercettazioni – si assegna la delega al Governo per individuare norme per evitare che vengano pubblicate quelle non rilevanti per le indagini e relative a persone estranee al procedimento;
  • l’estinzione del reato –   per riparazione del danno procurato alla persona offesa, tramite restituzione o risarcimento, prima però  del dibattimento;
  • l’inasprimento delle pene – solo nel minimo, per i furti in casa, le rapine gli scippi;
  • l’aumento della reclusione – per il reato di voto di scambio politico-mafioso,  passa da 4-10 anni attuali,  a 6-12 anni;
  • Il rinvio a giudizio o la richiesta di archiviazione da parte del P.M. –  deve avvenire nel giro di tre mesi, prorogabili di soli altri tre mesi per casi complessi e sino a 15 mesi per reati di mafia e terrorismo.

Soddisfatto il ministro della giustizia per l’esito della votazione, dopo che era stata posta però, la fiducia sul testo. Le opposizioni si sono dichiarate contrarie.

pubblicità notiziemolise

About Il Sannita

Il Sannita

Potrebbe interessarti anche:

concorsi-capracotta

Mibac, Testamento: “Al via il più grande piano di assunzioni della storia grazie a Ministro Bonisoli e M5S”

“Il prossimo 9 agosto verrà pubblicato in Gazzetta Ufficiale il bando di concorso del Ministero …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: