Home / Temi / Attualità / Abolizione roaming in Europa: il plauso di Patriciello. Ecco cosa cambia
Pubblicità-NotizieMolise

Abolizione roaming in Europa: il plauso di Patriciello. Ecco cosa cambia

Dopo anni di posticipazioni finalmente è stato approvato dall’Unione Europea l’abolizione del tanto agognato roaming. Difatti, da oggi, chi lascia l’Italia per andare in uno dei 26 Paesi dell’UE, non dovrà pagare tariffe aggiuntive di roaming. Le norme si applicano alle chiamate (a telefoni cellulari e fissi), all’invio di messaggi di testo (SMS) e all’uso di servizi di dati all’estero. In sintesi significa che i piani tariffari sui cellulari, sia su abbonamento che a consumo, verranno applicati anche all’estero. In pratica, il tuo operatore addebita o detrae il consumo in roaming dai volumi del tuo piano tariffario/pacchetto nazionale.

Anche il tempismo non è stato lasciato al caso. Difatti tale normativa arriva il 15 giugno, a ridosso dell’estate e quindi consentirà ai tanti turisti che si muoveranno per le vacanze nei Paesi europei, di non imbattersi in fastidiosi costi addizionali che, altrimenti, avrebbero dovuto sostenere per usare il telefono durante le vacanze.

Nei prossimi 6 mesi verrà sancita anche la fine del geoblocking, cioè quel servizio che ci impedisce di guardare o ascoltare contenuti in streaming (per esempio su Netflix o Spotify) quando ci troviamo in un altro Paese UE o che ci impedisce di fare acquisti online, per esempio, su versioni extra nazionali di famose piattaforme come per esempio Amazon.

Aldo PatricielloUna buona notizia dunque, commentata con entusiasmo anche dall’Euro-Deputato molisano, Aldo Patriciello, che in una nota esprime tutta la sua gioia e che pubblichiamo di seguito.

“Oggi inizia una piccola rivoluzione. Una rivoluzione di cui, solitamente, in pochi parlano ma che è certamete un traguardo importante per tutti i cittadini europei.

Da oggi è possibile telefonare, navigare e mandare SMS all’estero senza dover pagare alcun costo aggiuntivo. L’abolizione delle tariffe di roaming è un successo non solo per l’Unione Europea ma anche per la competitività dell’intero settore delle telecomunicazioni.

Sentirsi a casa ovunque, in Europa.”

rubriche

About Redazione

Redazione
redazione@notiziemolise.it

Potrebbe interessarti anche:

Bullismo e cyberbullismo, Matteo: “Al lavoro per una nuova proposta di legge”

La Consigliera regionale Paola Matteo, del gruppo consiliare Orgoglio Molise, ha incontrato nella giornata di …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: