Home / Cronaca / Isernia. Bilancio attività Polizia di Stato: daspo per tre calciatori, sorveglianza speciale e numerose sanzioni
Pubblicità-NotizieMolise

Isernia. Bilancio attività Polizia di Stato: daspo per tre calciatori, sorveglianza speciale e numerose sanzioni

La Polizia di Stato di Isernia rende noto che prosegue incessante la sua attività accrescendo il senso di sicurezza dei cittadini pentri. Dall’attività di controllo del territorio svolto dal personale dell’ UPGSP all’attività amministrativa posta in essere dal personale della Divisione Anticrimine che ha sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale, per un residuo di giorni 25, un pregiudicato di Venafro (IS). L’interessato annovera numerosi precedenti per reati in materia di stupefacenti e reati contro il patrimonio, più volte controllato dalle Forze di Polizia in compagnia di persone con pregiudizi di polizia e dedito ad una condotta di vita di dubbia moralità e sistematica insofferenza per le regole di civile convivenza. Ora il predetto, con obbligo di soggiorno nel Comune di Venafro dovrà: vivere onestamente, non allontanarsi dalla propria abitazione senza preventivo avviso, non associarsi abitualmente ad altre persone condannate o sottoposte a misure di prevenzione, non rincasare più tardi delle ore 22 e non uscire la mattina prima delle 7, non detenere e portare armi e non prendere parte a pubbliche riunioni.

Inoltre il Sig. Questore della Provincia di Isernia Dott. Borzacchiello ha comminato a seguito dell’attività del personale della Divisione Anticrimine  3 DASPO per la durata di anni 1, nei confronti di tre giocatori di società sportive della provincia,  militanti nel campionato di Prima categoria. I 3 calciatori di cui 2 isernini ed uno del frusinate si rendevano protagonisti di una condotta violenta durante un incontro di calcio.

Il personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico costantemente impegnato sul territorio ha effettuato, solo negli ultimi giorni, controlli a 270 veicoli, identificando 400 persone di cui 85 con precedenti di polizia; ha elevato 20 contravvenzioni per infrazioni al Codice della Strada. Inoltre sono state elevate 6 sanzioni per violazioni amministrative di cui 5 per  ubriachezza molesta ed una per violazione del divieto di fumo in locali pubblici. Sono state inoltre deferite all’Autorità Giudiziaria 2 persone: un cittadino Nigeriano di anni 23 per false dichiarazioni sull’identità personale ed un cittadino isernino di anni 22 per il reato di cui all’art. 341 bis c.p. (oltraggio a pubblico ufficiale) in quanto in esito ad un controllo oltraggiava ripetutamente gli operatori intervenuti.

L’attività di repressione dei reati della Polizia di Stato di Isernia consente di raggiungere ottimi risultati, infatti personale della Squadra Mobile, a seguito della continua attività info-investigativa, ha deferito in stato di libertà un cittadino isernino di 52 anni per i reati di violenza privata, danneggiamento ed appropriazione indebita. Il denunciato, infatti risultava essere locatario di un immobile ma, alla scadenza del contratto lo occupava oltre il tempo consentito senza pagare il canone mensile e le utenze. Successivamente lasciava l’appartamento ma i proprietari constatavano che erano stati asportati alcuni elettrodomestici ed alcuni mobili erano stati danneggiati.

Si è proceduto inoltre a deferire all’Autorità Giudiziaria, a seguito della denuncia di un cittadino pakistano di anni 35, 4 cittadini somali per il reato di cui all’art. 612 c.p. I suddetti in più occasioni avevano minacciato di morte la vittima per questioni relative alla convivenza in un centro di accoglienza di Isernia. Stanco delle continue vessazioni, il denunciate si rivolgeva a questi uffici che riuscivano in brevissimo tempo a ricostruire i fatti.

Il personale della Squadra Mobile, inoltre ha deferito all’Autorità Giudiziaria un cittadino della Guinea di anni 19 perché resosi responsabile del reato di minaccia aggravata dall’utilizzo di coltello, nei confronti di una operatrice di un centro di accoglienza della provincia ed un cittadino pentro di anni 31 per  i reati di lesioni personali, molestie e minaccia nei confronti di un conoscente.

pubblicità notizie molise

About Redazione

Redazione
redazione@notiziemolise.it

Potrebbe interessarti anche:

Non si fermano all’alt dei Carabinieri, due giovani nei guai

Si è conclusa con una denuncia a piede libero la fuga di due ragazzi originari …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: