Home / Cronaca / Decesso per emorragia cerebrale, l’Asrem puntualizza sulla vicenda
Pubblicità-NotizieMolise

Decesso per emorragia cerebrale, l’Asrem puntualizza sulla vicenda

In merito alle ricostruzioni avanzate per il decesso di un cittadino colpito da emorragia cerebrale, la Direzione dell’Asrem, con una nota, ritiene doveroso intervenire per ripristinare la verità dei fatti e allontanare definitivamente ombre e sospetti sull’operato del personale sanitario e sulle modalità di intervento.

Il paziente, a seguito di una caduta, è stato trasportato all’ospedale Cardarelli di Campobasso lo scorso 20 maggio alle ore 10.14 del mattino. Alle 10.26 alla presenza di un neurochirurgo veniva sottoposto a una Tac. L’esame dimostrava e confermava l’ampia e disseminata presenza di multipli emorragiche. L’uomo presentava una condizione particolarmente critica. Da diagnosi del neurochirurgo è stato stabilito che non c’erano le condizioni per intervenire chirurgicamente.  Da qui la decisione di trasferirlo al  “Neuromed” di Pozzilli per il conseguente ricovero in Neurochirurgia. Il protocollo prevede lo spostamento del neurochirurgo da “Neuromed”  al “Cardarelli” quando le condizioni per un intervento si rivelano possibili ed indifferibili. Per questo, l’uomo, sempre da Protocollo, è stato trasportato alle 14.30, sempre del giorno 20 maggio 2017,  nel centro specializzato di Pozzilli accompagnato in ambulanza da un rianimatore, essendosi registrato un peggioramento della situazione respiratoria. L’uomo è deceduto al “Neuromed”,  ieri 23 maggio 2017, dopo tre giorni di ricovero. Pertanto la notizia che il paziente sia deceduto durante il trasporto, è priva di qualsiasi fondamento.

Riteniamo, quindi, che speculare sulla vicenda sia inopportuno, in quanto la stessa dovrebbe restare nell’alveo di un dolore privato.

Nota stampa a cura dell’Asrem

asrem

pubblicità notiziemolise

About Redazione

Redazione
redazione@notiziemolise.it

Potrebbe interessarti anche:

Isernia: Emessi 4 provvedimenti di Avviso Orale

L’attività di prevenzione della Polizia di Stato a tutela della sicurezza dei cittadini continua sempre …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: